mercoledì 13 maggio 2009

coccinella

Maglietta verde a maniche corte (made in decathlon), transito come tutte le mattine dentro alla città universitaria, entrando da viale regina elena.

giro la testa verso sinistra e con la coda dell'occhio noto qualcosa sulla mia spalla...

Un clandestino! Era lì posata una coccinella che evidentemente aveva scambiato la mia spalla di verde vestita per qualcosa di più vegetale. Con mossa rapida e decisa faccio si che salti in groppa alla mano destra, e continuo a camminare verso "il palazzo".

Il passaggio da verde a rosa non ha sortito evidentemente troppo disturbo, visto che l'insetto ha scorrazzato a lungo e avrebbe anche continuato, se non fosse che di portarlo a lavoro non mi sembrava il caso, essendo, lui sì, nato libero, e quindi... arrivato al corridoio pergolato davanti al vef che tanto si dice porti jella a chi non è laureato, profittando di una foglia molto verde e anche molto più vegetale di me, ho lasciato il clandestino al suo destino...

...altro che respingimenti...

1 commento: