sabato 21 novembre 2009

un sabato mattina per negozzi..

sì, per negoz(z)i!

Un sabato di novembre (oggi), complice una magnifica ottobrata (ah, i cambiamenti climatici), s'esce per negozi. gG (io) è in rigorosi pantaloncini corti!

Appena usciti da casa, verso le 10.15, in giro vedo solo persone intabarrate in giacche invernali... che non abbiano guardato la temperatura esterna ma solo il giorno dell'anno? Mah... noi, incuranti dell'anameteorismo, ci avviamo verso la golf.

1a tappa: deposito dell'AMA: dopo aver percorso tutta tutta la togliatti, alle 11 arriviamo al deposito dell'AMA e consegnamo il defunto pc portatile di Eri (quello distrutto da Sara). L'operazione è rapida ed indolore, io rimango qualche minuto in macchina e poi ripartiamo verso la tuscolana. In macchina Eri e Sara mi descrivono la scenetta che si para davanti a quelli che si avvicinano al centro raccolta rifiuti AMA: non appena qualcuno si avvicina per buttare qualcosa, un gruppetto di zingari si avvicina e gli chiede cosa stiano buttando, e prende praticamente tutto... almeno fanno il riuso!!!

2a tappa: fumetteria! Come ogni gita in zona tuscolana che si rispetti, passiamo in fumetteria, e ne usciamo dopo un bel po' di tempo con una carrettata di fumetti (come al solito!!!) io per parte mia compero un numero di 100 bullets, uno di rat-man e l'ultimo di sandman.

3a tappa: dolceria! C'è una bella pasticceria nell'isolato di fronte alla fumetteria, dove una signora enorme e con dei bei baffetti folti (d'aspetto decisamente siciliano) ci mette svogliatamente in un vassoio due bei maritozzi con la panna ed una sfogliatella: olè!! Per contrasto, ci saluta in maniera calorosa.. evidentemente aveva i cavoli suoi!

4a tappa: cazzuto! O cassuto (cossuto?) che dir si voglia: un mega-magazzino che vende qualsiasi cosa a poco prezzo ricavato nei sotterranei di un normalissimo palazzo residenziale. Sostanzialmente si parla di una serie di scaffali alti 3 metri pieni stipati di roba, a una distanza l'uno dall'altro che credo la 626 vacilli... Qui viene effettuata una spesa isterica, che alla fine ci vede uscire con la catena per la moto (bù), degli addobbi natalizi, roba per la casa (mi rifornisco di carta iggienica), na teglietta, due bustoni stipati insomma. La cosa divertente è il contrasto fra me in pantaloncini corti e la busta con gli addobbi di natale!!!

Usciti da cossuto, ci mangiamo le paste di cui alla 3a tappa, seduti su una panchinetta vicino alla macchina: sulla panchina accanto, un barbone.... si fa la barba!! con un rasoio elettrico a batteria... non ci sono + i barboni di una volta....

5a tappa: eurospin! Tocca anche magnà, quindi si va da eurospin a torrenova, dove usciamo con tre bustoni de robba...

Alla fine si arriva a casa Eri che sono quasi le tre!!!!

1 commento:

  1. fighissimo!

    ci stiamo per associare alla spesa per addobbi natalizi in versione pantaloncino corto!

    RispondiElimina