domenica 30 maggio 2010

Azioni 3, si prosegue

Ieri siamo andati a dare un'altra occhiatina (anche se da qui in poi je romperemo de + er cacchio a sti operai che è ora).

Niente di spettacolarmente nuovo sotto il tetto, a parte qualche buco fatto e già riparato nel pavimento e qualche traccia in più...



ah sì, il piatto doccia è stato poggiato!!!

pre-trasloco

venerdì 21
la mattina avevo la tesi di un collega di univ e per questo motivo mi ero presa un intero giorno da lavoro (tanto di ore in + abbondo... ah, se abbondo!). La sera, poi, era prevista la festa. Per pranzo raggiungo gG e decidiamo di sfruttare il pomeriggio...
Ci dividiamo il lavoro: io inscatolavo libri, fumetti, dvd e cd mente gG svuotava l'armadio.
Nonostante tutte le sue cose fossero in una sola stanza (e da qui ingannevole l'idea che fosse poca roba) c'era molto da fare. Alla fine il lavoro è stato lungo e non sempre organizzato, viste le continue incursioni di gG tra i miei scatoloni
:)
Ma il grosso alla fine fine è stato fatto, anche se gG s'era stufato assai presto
:D

sabato 22
dopo una festa, i postumi si colgono appieno la mattina dopo... e così siamo rimasti a dormire (sembrava + uno stato comatoso) fino a tardi. Dopo colazione e una vaga parvenza di ripresa, decidiamo di caricar la macchina. La golf.
Non vi lasciate ingannare dal nome del modello della suddetta... per chi non sa che modello ha gG ve lo mostro qui (golf II cabrio 1990):
il cui bagagliaio è pressocchè inesistente.
Insomma: 2 viaggi non ce li risparmia nessuno, nonostante la macchina fosse bella carica (grazie alla sottoscritta). Un altro viaggio (minimo, ma con tutte intenzioni di lasciarlo tale) sarà obbligatorio nel prossimo weekend.

sabato 29
Armati di coraggio (e poca voglia, visto il caldo), affrontiamo l'ultimo viaggio di pre-trasloco.
Finiamo di impacchettare, invaligiare, imbustare le ultimissime cose.
gG va a prendere la macchina e stavolta torna con la micra. Ok, non ci siamo proprio ingigantiti con il bagagliaio, ma nei posti passeggeri possiamo caricare persino i quadri!
Si va.
Ultima fatica prima di quella "importante", la cui data non è ancora definita.

vi starete domandando "da dove a dove?"? Ehh, quante cose volete sapere! Vabbé:
da casa di Lollo a casa dei suoi

sabato 29 maggio 2010

Macro, Inaugurazione

Macro! Oggi e domani il Museo di Arte Contemporanea di ROma apre gratuitamente per inaugurare la nuova parte realizzata nella vecchia fabbrica della Birreria Peroni.

Per questo avevo prenotato per me e per eri la visita (che scrivevano "guidata") alle 15 di oggi. Prima, chiaramente, una scappata a pranzo da Itoya, che sta l'isolato accanto. Una barca piena di pesce crudo (non ho ancora visto la puntata di report relativa), poi due passi nell'afa di quasi estate di roma, e infine arriviamo lì a via cagliari angolo via nizza pronti all'ingresso e alla visita guidata pochi minuti prima delle tre.

Attendiamo una manciata di secondi all'ingresso, diamo i nomi ad una ragazza dotata di pc ("se avevate la stampa della mail di conferma facevate prima", ma nella mail mica c'era scritto!!!), ed entriamo, attraverso un piccolo vialetto lastricato di cemento con intorno aiuole di grossi sassi levigati e alberelli un po' spelacchiati.

Entriamo nella sala grande, ed un ragazzo con la maglietta nera col simbolo del macro ci indica il percorso che dovremo fare. E credo che questa è la "guida" che intendeva la visita guidata... Vabè, meglio così, giriamo per cavoli nostri!

Eri comincia a fare un po' di foto alla struttura: la sala dove siamo entrati è molto grande, con il soffitto a vetri, ed in mezzo una specie di frigo rosso di forma strana.


Già alla seconda foto, Eri viene tanata: "non si fotografano le opere"... e che quel fregno buffo era una opera d'arte?!? Vabbè.

Entriamo nella prima grande sala, ecco un po' di foto di particolari della struttura.

Usciti dalla sala, entriamo nel frigo, dove... sorpresa! Il frigo è una sala conferenze tutta rossa, e all'interno ci troviamo l'architetta della struttura che sta registrando la presentazione della struttura ad una telecamera.


Particolare carino: ogni sedile ha, nello schienale di fronte, un tavolino estraibile, con una lampada al neon che si accende per permettere la lettura/scrittura (la lampada si vede qui sopra nella prima foto delle quattro).

Poi saliamo di sopra, nella zona dove ci sarà in futuro il bar:


In cima al frigo/sala conferenze, rieccoti l'architetta che arringa la telecamera, prima di entrare nella seconda sala.


Un ballatoio corre dall'alto tutto intorno alla prima sala, dove... indovinate chi troviamo? si, sempre lei!!


Finito il ballatoio, usciamo in terrazza: che caldo!!!


Dalla terrazza si scende verso il MACRO che già esisteva, e che visitiamo.

La foto centrale qui sopra è una foto (macro :) ) dell'interno di una vasca, brulicante di tutti questi piccolissimi animaletti vivi, facente parte di una installazione... chissà che sono!!!

venerdì 28 maggio 2010

il primo

ieri sera stavo cercando nel mio cassetto (assai capiente) le magliette e canottiere estive. Lo apro tutta convinta di far presto e al primo sguardo capisco che sarà un lavoro assai + lungo del preventivato...
passa mia madre e capisco che ha capito al volo dalla risata che s'è fatta mentre si allonatanava.
Siccome gG non era online e la sorella era a Teramo, decido di svuotare il suddetto direttamente sul tavolo del salotto, dove mio padre guardava un film. Film che poi s'è rivelato essere il rifacimento di "Sabrina", che avevo già recensito qui.
Portata la prima impilata di magliette e affini, si presenta mia madre e mi fa: "tieni", porgendomi uno scatolone.

Essì, nel mio cambio di stagione ho fatto il mio primo scatolone di vestiti!
Il primo di molti, temo...

Fedora 13, per passare il tempo

ore 17:22: per passare il tempo, e distrarmi dal mio futuro (contrattuale, vedi finanziaria, e vitale, vedi casa/trasferimento), nonostante non volessi ancora cimentarmi, mi cimento: installo Fedora 13.
Prima un po' di backup, just in case:
impostazioni di sistema e home di root:
# tar cjvf etc.tar.bz2 /etc
# tar cjvf root.tar.bz2 ~/


pacchetti qui installati (così nn me dimentico di installare niente, dopo):
# yum list>lista


la home del mio utente non la backuppo, non c'è nulla di molto importante e poi non la toccherò (è su una partizione apposta. Inserisco la chiavetta e riavvio. Vi terrò aggiornati.

ore 17:24: riavviato e avviata la distro, approssimativamente un minuto per avviarsi e mettere la password di rete. Avvio l'installer (han cambiato un po' i cursori!), ma soprattutto, ci sono i driver noveau, che permettono l'accelerazione 3D sulle schede nvidia pur essendo opensource! il classico glxgears mi dà circa 590 fps, non male. Installo vah.


Anaconda (l'installer) è molto migliorato, ha delle icone che descrivono le opzioni, e soprattutto ha alcune opzioni in più rispetto al passato, che riconosco perchè parano dei bug fastidiosi (ad esempio nella precedente versione di Fedora ad Anaconda dava fastidio avere l'usb su cui risiede la live montata...).

17:35: finito di impostare le (pochissime) opzioni per l'installazione.
Praticamente solo il partizionamento e la password di root; ovviamente per controllare quale partizione contenesse cosa, le ho montate una per una e ho controllato i file all'interno. Solo che l'ultima mi son scordato di smontarla... risultato? Anaconda (l'installer) che crasha. Allora ho smontato anche quell'ultima e ho riavviato l'installazione...

17:39: finiti i vari partizionamenti, viene copiata l'immagine sul disco.

17:42:


17:45: installazione completata! 20 minuti per aggiornare il sistema! Ora torno ad aggiungere i repository terzi (RPMFusion principalmente) e installo i programmi che piacciono a me (mplayer, emacs, wine, i soliti)

olè

18:25:
ecco in una riga i primi pacchetti installati (dopo i repo di google e RPMfusion e Skype).
# yum install smplayer xine pidgin emacs* comix wine*.i686 gstreamer-plugin* gparted gimp* vlc* kmod-nvidia xorg-x11-drv-nvidia-libs.i686 xorg-x11-drv-nvidia-libs.x86_64 google-chrome-stable google-droid* flash-plugin nspluginwrapper.x86_64 nspluginwrapper.i686 alsa-plugins-pulseaudio.i686 libcurl.i686

semo popo noi

martedì 25 maggio 2010

Fedora 13

Come sempre ci sono mirror che pubblicano prima la nuova versione di Fedora....

eccolo qui:
http://www.mirrorservice.org/sites/download.fedora.redhat.com/pub/fedora/linux/releases/13/Live/

Wuthering Heighs

ieri sera mia sorella si è chiusa su questa canzone...
e per trovarla (nessuna delle due si ricordava né autrice né titolo) ha dovuto "hummarla" qui.
Dopo svariate risate per le alternative trovate e i diversi tentativi, ce l'abbiamo fatta:



Out on the wiley, windy moors
We'd roll and fall in green.
You had a temper like my jealousy:
Too hot, too greedy.
How could you leave me,
When I needed to possess you?
I hated you. I loved you, too.

Bad dreams in the night.
They told me I was going to lose the fight,
Leave behind my wuthering, wuthering
Wuthering Heights.

Heathcliff, it's me--Cathy.
Come home. I'm so cold!
Let me in-a-your window.

Heathcliff, it's me--Cathy.
Come home. I'm so cold!
Let me in-a-your window.

Ooh, it gets dark! It gets lonely,
On the other side from you.
I pine a lot. I find the lot
Falls through without you.
I'm coming back, love.
Cruel Heathcliff, my one dream,
My only master.

Too long I roam in the night.
I'm coming back to his side, to put it right.
I'm coming home to wuthering, wuthering,
Wuthering Heights,

Heathcliff, it's me--Cathy.
Come home. I'm so cold!
Let me in-a-your window.

Heathcliff, it's me--Cathy.
Come home. I'm so cold!
Let me in-a-your window.

Ooh! Let me have it.
Let me grab your soul away.
Ooh! Let me have it.
Let me grab your soul away.
You know it's me--Cathy!

Heathcliff, it's me--Cathy.
Come home. I'm so cold!
Let me in-a-your window.

Heathcliff, it's me--Cathy.
Come home. I'm so cold!
Let me in-a-your window.

Heathcliff, it's me--Cathy.
Come home. I'm so cold!

sabato 22 maggio 2010

Azioni 2, si prosegue

Luce ai rabbuiati!

O meglio, tracce ai rabbuiati!
Trapana qui e trapana lì, gli operai son arrivati dai vicini, te pareva!

venerdì 21 maggio 2010

portal, the ending

ok, se lo scaricherete e lo giocherete (è gratis con steam fino al 24 maggio), aspettate a guardare il filmato di aver finito il gioco (bastano 2-3 ore, è rapido).

...io so solo che sta canzone mi ha ipnotizzato!!

mercoledì 19 maggio 2010

occhio! pinguini armati

Occhio che di notte in zona XX settembre si aggira un pinguino fatto di gomma pane armato....

domenica 16 maggio 2010

Sapori di Svezia

Nonostante io odi andare da IKEA, andarci di venerdì sera (10 giorni fa) e riuscire a fare quello che volevamo in una mezzoretta mi ha reso le cose abbastanza vivibili.

Qualcuno oltretutto si è divertito fra i corridoi del magazzino finale:


Qualcuno ha fatto spesa all'alimentari all'uscita:

sabato 15 maggio 2010

Memorie di una geisha


Ho appena finito di leggere il libro.
Il film, invece, l'ho visto e rivisto e rivisto.

Belli, non c'è che dire. Come spesso accade il libro è sempre + "corposo" del film. C'è un uso più sapiente dei tempi rispetto ai film, dove il tutto dev'essere sempre concentrato nelle solite 'quasi-due-ore'.

La trama si sviluppa lungo le vicende giovanili di questa piccola Chiyo, attraverso svariati momenti difficili.
Lei e la sorella vengono vendute, ma con destinazioni diverse: la seconda in un bordello mentre lei in un okiya dove viene introdotta nella vita delle geishe. Qui le antipatie dell'arrogante geisha Hatsumomo la porteranno ad un destino da umile serva a vita.
Chiyo fino ad allora non si era preoccupata del suo futuro. Ma un evento le farà capire in quel direzione può trovarsi il suo destino. Destino che le verrà incontro grazie all'aiuto della bella e perfetta Mameha.
Riuscirà la piccola Chiyo a realizzare i suoi sogni?


... buona lettura/visione, perché non ho la minima voglia di svelarvelo!
AH AH AH!


In ultimo, vorrei dire che ho tutte le intenzioni di leggere anche un altro libro riguardo a questo tema, e più propriamente quello scritto da Mineko Iwasaki. Tanto per avere un'idea più attinente al vero per quanto riguarda questa figura, la geisha.

venerdì 14 maggio 2010

Azioni

Dalle intenzioni alla documentazione filmata dei fatti.

una vecchia apertura:


una nuova apertura:



il lavoro visto attraverso il vecchio:



gli spazi nuovamente ampi:

Illusioni ottiche

Ogni anno il Neural Correlate Society Executive Board indice un contest per la migliore illusione ottica. Ecco il vincitore di quest'anno:
Koukichi Sugihara
Meiji Institute for Advanced Study of Mathematical Sciences, Japan



na figata!!! Ecco la top ten completa:
http://illusioncontest.neuralcorrelate.com/cat/top-10-finalists/2010/

giovedì 13 maggio 2010

un piccolo anticristo

stamattina tragedia nell'androne (da me origliata dapprima dal bagno e poi dall'ingresso)
prima:
grida infernali tipo bambino in corso di spellamento per 2-3 minuti

poi:
silenzio, e voce di donna
"matteo non avrà più giocattoli in regalo
vede, gli era stato regalato questo
e l'ha dato sul braccio alla sua compagna di asilo
hanno chiamato la madre e lo sono venuto a prendere
sente, sente come punge?
matteo è cattivo e non avrà più regali"
e poi alla fine
"matteo è cattivo, , quasi come ludovica"
.....al solo pensiero de sta ludovica ho i brividi :D

decisioni

Cesare ha deciso.

Basta dilungarsi troppo, basta consigli, progetti, modifiche, chiacchere.
Quel che è stato detto è stato detto.

E' giunto il momento di passare ai fatti.


Alea iacta est

martedì 11 maggio 2010

Volti noti nei serial

Sto con piacere rivedendo le puntate della prima serie di Scrubs (in ITA purtroppo... ma probabilmente le vedrò anche in ENG prossimamente, thanks to pa'bell), e nella 15esima puntata si vede un una scena un tecnico di laboratorio che mi pare di aver già visto prima:

yatta!

UPDATE: puntata 17

e anche l'attrice di Lie to me è stata tanata.

lunedì 10 maggio 2010

dubbi


Non cerco mai di sconfiggere l'uomo contro cui sto lottando [...] Tento di incrinare la sua fiducia in se stesso. Una mente turbata dal dubbio non può focalizzarsi sulla via che porta alla vittoria.



Memorie di una geisha, Arthur Golden, Ed. TEA, p. 424

Naruto!

Eri scrive le recensioni dei fumetti, e quindi non le rubo il mestiere, ma....

Ma stasera, in circa un'ora e 5 minuti (durata di Songs for the Deaf dei Queens of the Stone Age che è servito da colonna sonora) mi son riletto il #46 e letto il #47 comprato sabato.

Non mi sento di dare commenti troppo estesi nè descrittivi alle azioni che vengono rappresentate, nè posso mettere l'immagine che FINALMENTE mostra un personaggio dire una cosa che doveva dire da tanto (che pure in rete ho trovato già scansionata), ma non potevo proprio evitare di scrivere che Masashi Kishimoto sta giostrando la storia in maniera fantastica (al contrario di un Miura a caso, tanto per non fare nomi); che riesce a mostrare combattimenti sempre più incasinati ma perfettamente comprensibili vignetta dopo vignetta (al contrario di Oda a caso, che rende incomprensibili anche le scene lente da una vignetta all'altra, sempre per non fare nomi); che riesce a dare qualcosa di nuovo alla trama che parte col solito bambino-scemo-scimmia-caciarone-orfano-chemangiatanto-sunwukong.

Non potevo cioè evitare di dire che Naruto è la miglior serie "lunga"* di fumetti che abbia letto. È chiaro che è un giudizio più che soggettivo, che il "palato" di ognuno dipende per una buona fetta da ciò che si è letto in precedenza,

*ci metto lunga così non si deve sbattere contro l'incal o contro paz che allora ho difficoltà a scegliere (e già questo da solo è un bel complimento per Naruto).

e questa è una stupida firma in un forum che ho trovato cercando immagini di 666 satan (manga del fratello gemello di Masashi Kishimoto), che mi ha beccato in pieno e vediamo se becca pure voi:

1)Non puoi toccare tutti i tuoi denti con la lingua
2)Tutti i deficienti dopo aver letto la prima verità, la provano
3)La prima verità è una bugia
4)Ora stai sorridendo perchè tu sei un deficiente
5)Metterai questo testo nella tua firma per farlo leggere a un'altro idiota
6)Ora c'è uno stupido sorriso sulla tua faccia

domenica 9 maggio 2010

conversazione 2

almost live:
luigi!
luigi!
ommioddio
non hai idea in che stato mi trovo
non ho ancora letto un fumetto!
mo mi metto a leggere!

giovedì 6 maggio 2010

conversazione

lui: :* :*
hai ucciso qualcuno?
lei: no, perchè?
oggi sono anche stranamente affabile
amabile, quasi
mi fo impressione da sola....
[...]
lui: ok
allora ucciderai qualcuno
facile :)



forse sono un serial killer davvero...

mercoledì 5 maggio 2010

banane fritte

Siccome poi dite che non metto le foto... stasera ho fatto le banane fritte, cioè ho preso una banana dal tavolo (reduce della megaspesa di ieri), che sembrava ancora verdina ma poi era ampiamente matura, sbucciata, tagliata a fettine tipo zucchina e messa in olio bollente:

Sembrano bruciatissime, in realtà credo che una parte di marrone esca fuori dallo zucchero della banana che si caramella.


Appena tirate fuori sono ancora molto morbide, poi dopo poco si seccano e diventano crocchianti, con un po' di sale sopra.... yumme!!