sabato 15 maggio 2010

Memorie di una geisha


Ho appena finito di leggere il libro.
Il film, invece, l'ho visto e rivisto e rivisto.

Belli, non c'è che dire. Come spesso accade il libro è sempre + "corposo" del film. C'è un uso più sapiente dei tempi rispetto ai film, dove il tutto dev'essere sempre concentrato nelle solite 'quasi-due-ore'.

La trama si sviluppa lungo le vicende giovanili di questa piccola Chiyo, attraverso svariati momenti difficili.
Lei e la sorella vengono vendute, ma con destinazioni diverse: la seconda in un bordello mentre lei in un okiya dove viene introdotta nella vita delle geishe. Qui le antipatie dell'arrogante geisha Hatsumomo la porteranno ad un destino da umile serva a vita.
Chiyo fino ad allora non si era preoccupata del suo futuro. Ma un evento le farà capire in quel direzione può trovarsi il suo destino. Destino che le verrà incontro grazie all'aiuto della bella e perfetta Mameha.
Riuscirà la piccola Chiyo a realizzare i suoi sogni?


... buona lettura/visione, perché non ho la minima voglia di svelarvelo!
AH AH AH!


In ultimo, vorrei dire che ho tutte le intenzioni di leggere anche un altro libro riguardo a questo tema, e più propriamente quello scritto da Mineko Iwasaki. Tanto per avere un'idea più attinente al vero per quanto riguarda questa figura, la geisha.

3 commenti:

  1. Ho appena finito di leggerlo!

    Molto carino, devo dire che l'ho trovato decisamente più... "sentito". Si vede che è raccontato da chi l'ha vissuto in prima persona.

    Lo consiglio sicuramente a chi ha letto, o leggerà, il romanzo di A.Golden e a chi è particolarmente interessato all'argomento.

    RispondiElimina