sabato 28 agosto 2010

Sagra dell'Amatriciana

Eri ha i capelli da lavare, e quindi abbandona...

Io ho poca voglia di fare la fila, e allora... verso le sei e un quarto prendo buu e parto alla volta di Amatrice. Faccio la parallela del corso, arrivo ad un parcheggio che conosco, stipatissimo, ma buu ce la faccio entrare comunque.

Passo con indifferenza vicino alle bancarelle, e arrivo alla biglietteria:
5€ per pasta e vino.

Scendo dunque verso il cuore della sagra, dove in quattr'eqquattr'otto prendo il mio piatto:
YUMM!!!
alle 7 meno un quarto avevo già finito tutto (comprese un paio medaglie sulla maglietta)!!! Faccio due passi nel corso, e poi riprendo buu alla volta di casa.

Per tornare ci fanno fare il giro lungo, per i paesini intorno, panoramico... Che bello!!

C'è stato il solito show di macchine con il navigatore che ad ogni incrocio si fermano per capire dove andare... mentre io leggendo i cartelli andavo molto + spedito!!

per tutti quelli lontani, l'ho mangiato in vostro onore!!

3 commenti:

  1. eeeehhhhhhhh

    grazie per il pensiero.....

    ma ora basta parlare di cibo!!

    RispondiElimina
  2. ...uhm... come basta parlare di cibo...

    hai tolto 3/4 dei miei argomenti ^_^

    RispondiElimina
  3. Avrei partecipato volentieri... :)

    RispondiElimina