venerdì 8 ottobre 2010

su radio rock e le sveglie che non ti aspetti

Ieri, come tutti i giorni, alle 7.50 mi sveglio con radiorock, avvio la macchina, esco, e in cuffia mi risento radiorock.

Dopo aver percorso circa metà della strada che mi separa dal lavoro, al terzo pezzo musicale di fila, senza che nessuno entri in voce, mi ricordo che neanche quando era suonata la sveglia avevo sentito nessuno parlare... e mi rendo conto che... c'è la regia automatica invece del solito Emilio Pappagallo (che 3 pezzi li mette quando va bene in un'ora, invece che in 10 minuti, e va bene così).

Accetto la notizia a mò di promemoria mentale, spengo la radio e vo al lavoro.

Poi la sera, uscito, stessa trafila: mi avvio verso casa con le cuffiette. Sento il GR (sono le 18), e poi... e poi non c'è nè la sigla di Prince Faster nè lui che entra in voce...

Mah... sempre più strano... a quel punto, da bravo tacchino induzionista, immagino che sia tutto il giorno che vada avanti così, senza nessun digei. Mi viene in mente, allora, che negli ultimi giorni sentivo microfoni che si spegnevano e si riaccendevano senza troppa ratio, e che perfino Fabio Giannotti, che credo in vita sua abbia passato + ore davanti ad un mixer che a dormire, lamentava qualche problemino tecnico martedì scorso (mentre montavano la cucina ^_^).

Continuando da "bravo" tacchino induzionista, penso che hanno tagliato la testa al toro e hanno fatto un giorno di pausa e stanno cambiando il mixer.  Strano, penso infine, di solito quando ci sono rogne spengono radio rock italia e tengono in vita radio rock "classica". Ma non mi va di cambiare stazione e controllare.

Oggi, come tutti i giorni, alle 7.50 mi sveglio con radiorock. Ho un po' sonno, quindi ritardo la sveglia di una 10ina di minuti. Nel torpore del sonno sento che comunque c'è una canzone che sta andando. 

Poi la sveglia risuona, e sento Emilio che parla. Tutto in regola, penso. Lo becco nel pieno dello spiegone del "buio" di ieri. Mi preparo quindi, un po' come uno scommettitore che controlla l'estrazione dei numeri, a capire se ci ho preso o meno.

no.

Sento, il discorso è già iniziato prima che il mio cervello abbia finito di fare il boot, che sta parlando di come sia contento che tutte le persone abbiano, nonostante tutto, reagito con molta eleganza alla notizia (non è virgolettato perchè non mi ricordo le parole esatte, ma ci siamo). Eleganza? Per un mixer che si cambia? Esagerato! e invece...

no.

Perchè poi parla di un Paolo che se ne è andato, e mi sento trasalire... Perchè mi aspettavo di sentire parlare di problemi tecnici, mi aspettavo di non sentirne affatto parlare, e invece mi sento Emilio che con voce a dir poco rotta, racconta all'etere che quel rompicojoni di Mazzullo non c'è più. 


E allora mi ricordo del terrore i sabati sera quando accendevi la radio, il terrore che gli prendesse la serata in cui ti vuole forzare a cambiare stazione (ben sapendo che alla fine non ci riesce) e ti comincia a mettere renatone, tiziano ferro e compagnia straziante... la sorpresa di quando, dopo la sbroccata del dj di turno, che in piena diretta della domenica pomeriggio ha preso e se n'è andato dalla radio, te lo senti entrare in voce trafelato, incazzato nero, che ha fatto le corse non appena l'hanno tirato giù dal letto con la notizia... dei pipponi contro tutto e tutti, ma soprattutto contro tutte quelle idee che uno ha senza averle veramente pensate, contro tutto quello che ti raccontano e non sai se stia veramente così... della radio rock che anche grazie alle sue sbroccate è ancora una radio dove un digei può sbroccare contro tutto e tutti, sparare un bestemmione, e stare lì il giorno dopo, a scusarsi, ma a trasmettere, mettendo tutto quello che gli pare...

mi piace la frase che, raccontava Emilio, gli diceva tutti i giorni dopo la trasmissione del mattino:
"a chi rompemo il cazzo oggi?"


...e oggi il pippone l'ho scritto io....

4 commenti:

  1. ..e mi sono scordato la parte più imporante! Che quando eri pronto a sentire renatone, lui partiva con 2 ore tra genesis e pink floyd che ti rimettevano al mondo!!

    RispondiElimina