lunedì 29 novembre 2010

Dolce nero

Ho rifatto di nuovo il dolce nero da portare domani a lavoro, per merenda.
A volte penso (e ciò accade sempre quando devo mettermi ai fornelli per loro) che molti dei miei colleghi non si meritino cotanto speciale trattamento.
Però mi spiace per quelli che invece se lo meritano eccome.
Siccome in fondo in fondo (ma molto in fondo) sono buona, alla fine finisco per cedere. E mi metto ai fornelli.

Impasto base: farina, zucchero, cacao amaro, latte e lievito
Ripieno: nutella e mascarpone

Ecco le foto:



Per contorno, porto anche i cioccolatini che avevo preparato ieri:

10 commenti:

  1. Precisiamo:
    - ho sbajato a comprare il lievito. Non me ne son accorta: ho preso quello istantaneo per torte da cuocere al microonde! Cavolo, che rinco che sono! E così, il dolce non è cresciuto, sigh!
    - la cottura col forno ventilato mi perplime un po'... Sarà che non è cresciuto, però i bordi son venuti un po' sbruciacchiati... Aiuto, un vero disastro!
    (però ho assaggiato l'impasto mentre lo tagliavo in due... bbono è bbono!)

    RispondiElimina
  2. No eri tu non sei buona sei de più! Ma quando mai s'è vista una cosa del genere? A QUANDO LA CENA? EH? EH? EH?

    RispondiElimina
  3. cavolo...devi volergli proprio bene ai colleghi tu! ho l'acquolina solo guardando le foto...complimentissmi!

    RispondiElimina
  4. vojo lavorà con te!!!

    RispondiElimina
  5. basta parlare di cibo che porti ai colleghi!!!! :-)

    RispondiElimina
  6. ragazzi è proprio vero non tutti meritiamo una collega cosi simpatica e disponibile come Erisan, poi se la torta non è cresciuta Erica non centra per niente sicuramente la colpa è dei comunisti atei del SP.

    RispondiElimina
  7. ma insomma sta cucina nova ve piace,eh? : P

    RispondiElimina
  8. prego produrre dolce anche per simpatici colleghi/amici di Gg...

    RispondiElimina
  9. direi che si può a buon titolo ribattezzare il soggetto di questo post come:
    "DOLCE FINE TI MONDO"

    RispondiElimina