lunedì 31 gennaio 2011

boef bourghignonne de no antri

Qualche tempo fa siamo rimasti incantanti davanti al film "Julie & Julia", come tra l'altro abbiamo già avuto modo di scrivere, e probabilmente è proprio grazie a quel film che a cavallo fra 2010 e 2011 s'è scatenato il delirio cuciniero funesto per cucina e stomaci.

Fra le varie ricette su cui Eri aveva puntato gli occhi, c'era questa fantomatica
Boeuf Bourguignon. Sabato al super ho visto un po' di spezzatino e ho pensato che forse potevamo farci un tentativo.

Poi guardo la ricetta, che trovate a quel link più sopra, e.... ma troppa robba!! A seguire quella ricetta sarei dovuto stare tutto il giorno a cucinare... e poi tutti quegli ingredienti ma chi cell'ha!

Invece quelli che avevano erano na boccia de vino, un po' di pancetta di puccello de amatrice (quello allevato a mele selvatiche) e la carne comprata. Ecco i primi due protagonisti:
Ecco la carne che salta gioiosa in olio + grasso della pancetta che è appena transeunta nel medesmo padellino:

Ecco la carne (infarinata) che si unisce alla pancetta e alla cipolla e alla carota saltate tutte nel padellino di cui sopra:

Ecco il vino garrulo che va a coprire i misfatti:

Ecco la broda di dado (na shiccheria) che va a coprire i misfatti e il vino:

Ecco che dopo 1 ora e 40 minuti di forno gli si accostano delle zucchine anch'esse passate per il suddetto forno e se magna con piacere!!!

2 commenti:

  1. a me piace un sacco!!! fondamentalmente è una specie di brasato, mancano le bacche di ginepro e la marinatura nel vino prima della cottura no? e cmq da quel film (rivisto da poco tra l'altro) anche a me era piaciutatroppo questa ricetta....il burro non è mai abbastanza, bon appetit!

    RispondiElimina
  2. si esatto, togli bacche e marinatura e ci sei.

    bon appetit!

    RispondiElimina