sabato 30 aprile 2011

adam varie et post che non ho mai scritto

Fin'ora ho parlato più del viaggio dell'Adam che del device vero e proprio. Questo perchè non è semplice descriverlo. Non ho avuto lo stupore del tablet, perchè ne avevo già un altro prima.

Effettivamente non mi ha sorpreso android perchè già lo conoscevo, non mi ha stupito la comodità e la portabilità, non mi ha stupito la durata della batteria, anzi...

La primissima impressione è stata di un device un po' più ingombrante, ma soprattutto, più acerbo, specialmente per quanto riguarda il software! Su tutte una: al momento della commercializzazione era stato annunciata una feature bonus: il sintonizzatore radio FM. Bene, non c'è però modo di utilizzarlo, non c'è alcun programmino che lo faccia funzionare!!

Però tutto ciò promettono c he sarà migliorato, a breve verrà reso pubblico un upgrade ad android 2.3, nell'attesa di passare al 3.0. Quindi ho iniziato a giocare con lo schermo che funziona anche a luce solare, e con la fotocamerina.

Che anche lei ha i suoi bei problemi (bello l'autofocus, ma se continuamente se lo perde... non va mica tanto!), ma che alla fine è più che dignitosa. Le foto qui di seguito sono fatte proprio con quella.

Cambio di scena.

Sto acquistando e leggendo, con un po' di terrore perchè la maledetta paninicomics ha una assurda politica degli arretrati/ristampe, 20th century boys. Sì, il titolo proviene da qui:

È sicuramente uno dei fumetti giappi più belli, serrati e coinvolgenti che abbia mai letto. L'edizione italiana è anche ben curata, ma poi leggi la quarta di copertina...
...che si chiude con "Questa è la storia di un gruppo di ragazzi che hanno salvato il mondo"...
..non so se mi spiego:
"un gruppo [...] che 
HANNO
salvato il mondo"
...disgustorama!!! Mancamento, segno con la penna rossa, e via verso altri destini.

Altre fote con l'Adam: partita di D&D, i personaggi si dispongono sul piano di gioco:
Poi salgono ad un nuovo livello nella torre:
Poi combattono contro la rosa mannara... No, in effetti qui è un altro set, capena esterno giorno:
Direi che tutto sommato della fotocamera non ci si può lamentare!!

mercoledì 27 aprile 2011

caponatina light© e considerazioni su aglio e oglio

Ogni tanto maumau mi fa sbavare con la sua caponatina light... sua nel senso che la mangia, che al massimo può avvicinarsi al forno quando cuoce (ma a non meno di 50 cm sennò la cucina implode), ma quando dico Sua la s maiuscola sta per Simonetta...

Insomma, unendo la curiosità alla dichiarata semplicità della composizione, e completando il tutto con il fatto che qualche verdurina era quasi arrivata, mi sono cimentato.

Ecco una sequenza che parla abbastanza da sola e che riguarda la preparazione:
il bagno, il bagno!! oddio si lavamio

le patate tagliate, olè

anche le zuccihne dadolate, olà

la melanzazà al seguito

i pomodorini a rota

mischio tutto, con un filo d'olio che non fa male
 Prendo tutto questo popo' di verduraio, metto in forno all'incirca a un centottantinaio di gradi per un'oretta, e ritiro fuori il caponato completo!!!
gnamme
Mentre mi dedico alla redazione di codesto popo' di post (deh), ho avuro il privilegio, essendo davanti alla tivi in attesa di real-barça di stasera, di assistere al programma televisivo di realtime in cui l'Alessandro Borghese descrive come lui cuocia (?) diversi piatti.

E becco la puntata in cui il sor Borghese si espone e spiega i segreti di come fare l'aglio e oglio... e allora mi fermo, attento, e ascolto, quali siano le dritte:
  1. non partire con fiamma a cannone sotto all'olio (e lo faccio);
  2. mettere nell'olio la robba a crudo (e due);
  3. tenere il fuoco basso per non bruciare condimento e olio (anche questo lo fo);
  4. quando il condimento è rosolato e ha tirato fuori gli "umori", spegnere e inclinare la padella che il tutto si insaporisce (e qui me chiedo se nun me stia a copià);
  5. togliere aglio e peperoncino che tanto se magna l'oglio (io il peperoncino ce lo lascio ma il principio è quello).
Insomma, fino a qui non ho avuto nessuna dritta! Le cose che non faccio e che mi incuriosiscono sono invece il fatto che lui mette nell'acqua della pasta, prima della pasta, il prezzemolo a sbollentare per dare sapore alla pasta (interesting), e che fa cuocere la pasta nell'acqua a mezz acottura, e la fa terminare di cuocersi in padella con l'olio, aggiungendo via via l'acqua necessaria. Carino anche questo.

Ma direi che il test aglio e oglio, almeno il teorico, lo considero passato!!

lunedì 25 aprile 2011

Il Signore degli Anelli


Tre Anelli ai Re degli Elfi sotto il cielo che risplende,
   Sette ai Principi dei Nani nelle lor rocche di pietra,
Nove agli Uomini Mortali che la triste morte attende,
   Uno per l'Oscuro Sire chiuso nella reggia tetra,
Nella Terra di Mordor, dove l'Ombra nera scende.
 Un Anello per domarli, un Anello per trovarli,
 Un Anello per ghermirli e nel buio incatenarli.
Nella Terra di Mordor, dove l'Ombra cupa scende.


Abbiamo fatto una full-immersion e ci siamo rivisti tutta la trilogia.
Versione estesa, per non farci mancar nulla: 6 dvd tra venerdì sera e tutto sabato...

Vidi i film tempo fa, ovviamente a rate, e nemmeno al cinema...
Grave, gravissimo errore: lo so, lo ammetto

Vederlo tutto insieme, tutto di seguito... ora sì che posso dire: chebbello... cheffico!


Vi segnalo alcuni link, se volete fare un ripassino:
- Sito ufficiale della trilogia cinematografica.
- La compagnia dell'anello - wiki - imdb
- Le due torri - wiki - imdb
- Il ritorno del re - wiki - imdb
- Soundtrack



E' giunto per me il momento di leggere il romanzo di J.R.R. Tolkien.

Non posso indugiar oltre.

sabato 23 aprile 2011

Pastiera

Si avvicina pasqua, e quindi andiamo sul classico: si fa la pastiera (stavolta in trasferta da mamma)!!!

Nella foto precedente, gli ingredienti, che elenco qui sotto... sì, c'è anche come intruso l'abbacchio, quello verrà cotto a parte, non temete.
700 g di ricotta
600 g di zucchero
400 g di grano cotto
1 limone
100 g di cedro candito 
100 g di latte
30 g di burro o strutto
5 uova intere + 2 tuorli
mezza baccadi vaniglia
una boccetta di acqua di fiori d'arancio
un pizzico di cannella (sfiatatissima)

Per la ricetta ci basiamo, come sempre, su quella scritta sul retro del grano chirico, di cui udite udite esiste sia il link, sia il video! Stranamente al link non è indicata la ricotta, presente nella indicazione sul barattolo, e neanche il grano cotto, che è l'unica cosa che chirico produce... vabè... noi ce lo mettiamo eh!

Il procedimento è abbastanza semplice, basta scaldare in padella il grano, il burro, il latte con la vaniglia.

Poi questo composto lo si aggiunge alla ricotta, allo zucchiero, alle uova, ai canditi, e si miscola. basta.

Ecco le foto della ultimazione delle tre torte.



giovedì 21 aprile 2011

perché noi amiamo i LEGO

LEGO GBC 20 modules


Bello, non c'è che dire... 

Per altre opere di questo genio, andate qui.
Per il suo sito, qui.

martedì 19 aprile 2011

partiti(?)

Quando leggerete questo post, saremo (speriamo) già in volo verso Pechino, dove atterreremo alle 13.10 ora locale (+6 rispetto all'itaglia). Ecco l'itinerario che stiamo seguendo:
Flight No.
航班号
From
出发
To
到达
Class
舱位
Date
日期
Depart
起飞
Arrive
抵达
Baggage
行李额
CA940Rome, Italy (FCO)Beijing, China (PEK)G19-APR-201120:5513:10 (+1)20K
CA421Beijing, China (PEK)Tokyo, Japan (NRT)G20-APR-201116:4021:0020K
Come vedete domani sarà un po' na palla, con 3 ore di attesa in aereoporto.. speriamo ci siano delle cineserie nei negozi!

Ma poi volo verso Narita, dove arriviamo alle 21 locali sperando di riuscire a prendere il treno che speriamo...

(sigh)

dezaki...


Sarà che repubblica.it fa più sfondoni che articoli sensati, ma quando leggi che osamu dezaki, secondo quelli che fanno lo strillo in copertina, era addirittura il "creatore di Lady Oscar" ti cascano veramente i maroni... che poi io non so na cima coi nomi, specialmente con quelli jappi, ma persino io mi ricordavo la bizzarra assonanza fra il dio dei manga (osamu tezuka) e il regista della sua opera più celebre, cioè dezaki che ha diretto astroboy.

E avrà pure diretto Lady Oscar, per carità, ma non è che quando morirà Coppola sarà il creatore di Dracula, o Jackson il creatore del signore degli anelli?

Per fortuna il morto del mese non sbaglia mai un colpo.

lunedì 18 aprile 2011

un tranquillo ritorno a casa di paura

disclaimer: questo post è scritto con la tecnica del flusso di coscienza alla gG, vale a dire l'antica scusa per scrivere mettendo la punteggiatura a piffero e scrivere senza pensare. Il risultato è come sempre una cosa gigante che se rileggessi cancellerei. Quindi probabilmente sarà una lettura gradevole, ma non so. Si consiglia di spegnere il cervello durante la lettura.

che vabè, sto ritorno inizia, che sono ancora davanti al policlinico, con una telefonata di lavoro con annessa richiesta di dati, che però riesco a evadere (grazie opera mobile) prima ancora di essere arrivato a via nomentana. Buono.

Il piano è di fare la spesa. Entro nella SMA di fiducia (perchè vicina a casa) e trovo un girone infernale da imminente guerra nucleare. È da considerare che di solito alle 19 o giù di lì non c'è un anima o quasi... invece la situazione è questa: tutte le casse aperte con file annesse, nessun carrellino/sporta (oddio come si chiamano? cestelli? "cosi"? moh) a disposizione, cinque macchine parcheggiate addirittura sulla salita del parcheggio riservato (quando credo non si sia mai riempito a fondo), con la presenza, di sicuro pregio, di tutto il personale del consolato del bangladesh, incluso il portiere di un palazzo accanto al supermercato che dalle fattezze credo sia della stessa nazionalità.

Chiaramente co sto bailamme me sogno de pijà le "mele quelle che prendo io, non di marca, ma non è che c'è scritto sma, hai capito insomma, quelle". Eh si. Ma qua ce so solo le renette verdone (AH PROIBITE LE VERDONE), quelle tutte rosse (HA, QUA SI ABORRONO LE ROSSE), mi risolvo a prendere quattro banane che al limite me fanno fa na brutta fine e via.

Incastrato nella scelta di quelle non ancora del tutto marce, sono quasi risolto a prendere queste quattro qui, so fraciche d'acqua ma ancora verdi, appena tolte dal congelatore?, forse arrivano a casa senza marcì, che passa un vicino di casa "eh che fai pure la spesa?", ...a volte mangio pure, sì, vicino che incontro anche in fila alle casse, dietro di me, che davanti ce sta una ragazza/signora (quell'età che può andare dai 35 anni portati male ai 50 con accorgimenti), con un carrello mezzo vuoto che appena me vede prende e va in giro a caccia della metà della spesa che ancora non aveva fatto, intanto prendo il posto in fila, ce mancherebbe; e io sto carrello lo spingo, ma arrivato (il carrello) a destinazione, sta signora/ragazza è sita quattro metri (e 8 persone) più indietro a dibattere con un commesso, e allora poggio la robba in cassa io (che ho 5 pezzi contati), e arriva lei, che invece di ringraziare fa pure la acida "potevate chiamarmi", eh sì, famo il call center qua, l'agevolatore de fila...

Vabè, come è, come non è, pago, inbusto con la busta lisa che me porto sempre appresso ("ma che le buste non so più gratise?", fanno da dietro di me, "no, non più, dice la cassiera", "ah allora tocca ritirà fuori la sporta"), dò un cordiale buonasera alla ragazza/signora che sta ancora prendendo d'acido, e me ne vo a casa?

??

ma manco pe gnente! Perchè arrivato all'imbocco di casa trovo n'antra vicina, che io saluto e se me facevo li cazzi mia annava mejo, che "ah proprio lei senta un po'", che io non giudico nessuno perchè penso che vedere le persone solo in riunione di condominio non credo porti a giudizi sereni del prossimo, che ha pienamente ragione a dire che in riunione quelli che piangono miseria che non arrivano alla fine del mese hanno un patrimonio immobiliare che paiono lo ior, e che siccome in riunione non si riesce a combinà gnente (amen sorella!), perchè c'è questo che è così e c'è l'altro che è peggio e c'è quello che è assolutamente il peggio di tutti... e quello non è che altri che il vicino che stava dietro di me in fila e che in quel momento rientra con la macchina... 

...al chè la signora con cui parlavo scappa fuori dal vialetto senza cacarmi e fa la vaga!! Ma manco ai tempi della guera fredda c'era sto terrore!!

Insomma devo annà fori, finire il discorso che manco ho capito bene (si spazia in poche parole dalla portiera al metano a solo il dio degli amministratori sa cos'altro), mi chiede il nummero, e via a casa. 

Entro nel vialetto e na visione patriottico/lavandaia che non potevo non immortalare; ve la presento come si è presentata a me:
...che spettacolare bandiera italiana!! Altro che i festeggiamenti del 17 marzo, il 150ennario è qui!!! Mano sul cuore, un'altra dietro che co sti incontri nun se sa mai, e a casa (pe davero) a scrive il post!!!

zucchine ripiene

Nell'ultima spedizione punitiva al supermerkcato, ho adocchiato una serie di zucchine tonde che mi han subito fatto venire in mente l'opportunità di farle ripiene. E così stamane, con un po' di tempo, domenica, siamo passati dall'intenzione alla realtà.

Nella foto in alto vedete gli ingredienti(chiaramente non tutto quel formaggio neh ^_^, manca un po' di latte in effetti).

Eri ha provveduto allo shpappolamento del composto che sarà poi il ripieno delle zucchine, io intanto...
 ...sbollento 7 minuti le zucchine...
 ...e poi iniziamo a scavare le zucchine. La mia prima idea era di fare un taglio longitudinale, ma poi ho preferito tagliarle a metà traversalmente, cosicchè potesse essere facile eliminare capo e coda.
 Ecco il composto che si arricchisce dell'interno della zucchina...
 ...e che viene frullato...
 Qui mi adopro nel riempire le cocce...
 Ed ecco che dopo 40 minuti di forno a 160-180° le tiro fuori...
 ...e le butto sur piatto!!
gnamme

domenica 17 aprile 2011

Hokkaido, all you can eat vicino a termini

Ovvero finalmente torniamo con una recensione in grande stile. Colonna sonora mentre scrivo: Band of Gypsys di Hendrix. Ma prima la dovuta anagrafica:

dove: a Via Marsala 96/c, o anche Via del Castro Pretorio, 10/12 (vabbè, qui)
quando ci son stato: ieri, 16 aprile;
quando ci torno: uhm vedi sotto;
quanto si spende: 19,90 + bevande/dolci.

Inizio con il collegarmi ad un post di youkoso italia, nel quale si denunciava un effetto fukushima (福島県) nei ristoranti jappi italioti e più in particolare romani:
Siamo andati in alcuni ristoranti giapponesi a cena a Roma e con l’occasione abbiamo scambiato 4 chiacchiere con i proprietari.In tutti iristoranti visitati di venerdi e domenica sera eravamo al massimo 4 tavoli di clienti.I ristoranti giapponesi stanno affrontantando una crisi senza precedenti e pesante dettata “unicamente” dal panico incondizionato lanciato dai media italiani.
Il post è di 10 giorni fa. Non so se abbia scosso le coscienze dei romani e degli stranieri in visita a roma, non so se la tesi fosse sbagliata, ma vi assicuro che ieri sera da Hokkaido c'era il gran pienone!

Compagnia della serata, Rick e Silvia. Arrivati poco prima di noi, fermano un provvidenziale tavolo, ultimo rimasto fra quelli liberi senza prenotazione.

Il locale, entrando dalla parte di via castro pretorio, è sostanzialmente uno stanzone molto più lungo che largo, i tavolini sulla destra, sono quadrati, disposti a tre a tre. Noi siamo seduti nella 2a fila, e occupiamo i due tavolini esterni (401 e 402), e in effetti il terzo tavolino che sta verso il muro è abbastanza "tappato da tavoli sui tre lati dove non c'è il muro.

L'arredamento è il classico modern-jap, toni scuri, tovagliette fatte con le listarelle di legno, ciotole bianche, lanterne con kanji a volontà, porta scorrevole che chiude l'ingresso, nella norma.

Ci sediamo (incastrando caschi giacche e zaini, non sapendo che ci fosse il guardaroba), ordiniamo da bere (una asahi e due bocce d'acqua, una frizzantona e l'altra no), e attendiamo fiduciosi il menù.

Che arriva a stretto giro di cameriere, uno stampato doppia faccia che ho il piacere e l'onore di riportarvi qui sotto (courtesy of hokkaido bien sure).
Il primo giro mi concentro su nighiri e sashimi (al grido di meno riso, più pesce!), e quindi mi sdrufo dal 501 al 505, dal 521 al 524, e mi concedo anche gli uramaki ocean (531) e okkaido (532). Buono il pesce, sebbene la spigola fosse un po' fibrosa rispetto ad altre volte che l'ho mangiata. In questa prima mandata a volte il riso era leggermente poco cotto, giustificabile visto il casino di gente che c'era, ma se ero jappo li avrei spanzati lì seduta stante e avrei fatto festa con le loro budella.

Menzione d'onore per gli uramaki, soprattutto il 532 che, almeno per me, ha ridato senso all'esistenza del cetriolo, almeno accanto al tonno crudo.

Il secondo giro abbiamo dato fiducia ai teppanyaki, sake (561) e maguro (562), buoni entrambi (la salsa teppanyaki se la comanda comunque), con un vantaggio di gusto del sake teppanyaki. Poi temaki, ho provato il maguro (526), buono ma la majonese proprio non ce la vedevo. I maki fanno sempre la loro porca figura invece.

Poi ho preso uno yasai tempura (568), buon tempura di verdure. E un futomaki (535), senza infamia e senza lode (nel senso che se nel ripieno mi ci metti cetriolo, ovo e surimi, non è che io mi possa troppo esaltare).

Da evitare: onighiri (518), na palla de riso piena de majonese; gli edamame (542), freddi e con poco sale; i nikuman (548), che invece che essere polpettine di riso sono praticamente gyouza con ripieno di maiale.

A questo punto posso ardire un confronto con l'altro all-you-can-eat che abbiamo provato recentemente, il wokwe.

A Hokkaido và il punto per avere la possibilità di ordinare, che in effetti al jappo, dove molte cose sono fredde, è un vantaggio relativo. Ma il tempura freddo che fa il giro sul nastro effettivamente non se po' struscià manco da lontano, quindi hok Hokkaido.

A prezzo siamo pari. Come a qualità di pesce.

Ma wokwe, nella sua configurazione attuale, se la potrebbe anche vince(re). Perchè ora ha unito la sala jappa e quella cinese, e si può scegliere senza problemi a partire dal pesce crudo e arrivare alla robba saltata sulla piastra che tu stesso porti, cruda, al cuoco cinese che si sbizzarrisce. Poi è dietro casa. Vediamo se, tolto il nostro embargo jappo preparatorio al fu viaggio, confermo questa sensazione.

Infine serata piacevole, locale che merita (forse potrei provare a pranzo?) ma non è eccelso, pieno (mi viene in mente ora) di spagnoli, evidentemente gli alberghi li vicino sono una manna dal cielo (inteso come gli aerei che sbarcano tutti sti spagnoli).

questo risto ed altri sull'apposita mappa.

giovedì 14 aprile 2011

D&D, analisi dei tempi di una partita

Il mastah ha già preso il toro per le corna e ha presentato i personaggi sul suo blog.

Qui in questo post, meramente per ragioni di convenienza (PEEEX-che poi sono i punti esperienza), presento un rapido outline delle fasi di gioco della terza partita della campagna, con le durate...
duratastartendcosa succede
452s00m 00s07m 32sdove si ripassa come si lanciano le maggie, e si prepara busto alla partita
80s07m 33s08m 53sdove si elargiscono (5) PEX perchè abbiamo il materiale per giocare
1261s08m 54s29m 55sinterrogazione: si racconta la partita precedente cosa è successo
247s29m 56s34m 03sdove si inizia la partita, e si riprende leccandosi le ferite della volta scorsa (bacche benefiche, courtesy of Shava)
2432s34m 04s1h 14m 36sdove i giocatori scoprono che c'è Xnay e che è uno gnomo
1428s1h 14m 36s1h 38m 24sdove, liberato Xnay, si decide dove andare (su o giù?)
5s1h 38m 24s1h 38m 29sdove Daena ricorda che il tesoro sta ggiù! (quindi annamo ggiù!)
113s1h 38m 29s1h 40m 22sdove il master fa una breve pausa reminder sui combattimenti e sulle le armi a due mani
1479s1h 40m 22s2h 05m 01sdove si fanno le tattiche di attacco pronti per la...
11400s2h 05m 01s5h 15m 16sPUGNA: 3 ore e passa di solo BBOTTE!!

...vi faccio ancora notare le TRE ORE di solo botte... con nani che salivano su monti di orchi spappolati e morenti, frecce che volavano verso gnoll... ops squilla il telefono:
"pronto?"
bambino in sottofondo, passa qualche istante, poi voce di ragazza:
"eh guardi io volevo delle informazioni sul noleggio a lungo termine"
"-.- ehm, -.-', me sa che sbaja nummero... ^_^"
"ah scusi..."[click]
insomma, frecce che volano, piccoli demonietti uccisi da paladini (che quasi ce rimangono ma poi alla fine no), strani cosi oscuri che attaccano dalle mura e vengono ignorati...

l'ultima fase di gioco, su cui non ho i dati, l'abbiamo passata a saltare di piattaforma in piattaforma per cercare i tessori...

e poi, distrutti e felici, se semo salutati...

domenica 10 aprile 2011

Bollettino medico

E siamo a due.
Due volte che mi vien la febbre. Stavolta (avendo il termometrino elettonico super-veloce) mi segno le temperature.
E vediamo come va...

Venerdì 8
Piccole avvisaglie a lavoro (mal di gola, poco appetito, stanchezza, muscoli indolenziti): pensavo di aver qualche linea di febbre.
Arrivo a casa: 38.1  --> tachipirina e la febbre scende a 37.3 (perfetto per non mandare a monte la cena con due colleghe!)

Sabato 9
appena sveglia: 37.8
metà mattina: 38.3 (uhmm)
pranzo: 37.6
pomeriggio: 37.3
sera: 38.6  --> tachipirina e le successive temperature sono: 37.6, 36.1, 35.7 e 35.6 (della serie: ora mi viene la febbre al contrario...)

Domenica 10
appena sveglia: 37.6
metà mattina: 37.4, 37.1, 37.0
pranzo: 36.9, 36.7
pomeriggio: 36.7 (eddaje), 37.2 (d'oh!), 37.1 (eddai, scendi... e scendii!)
sera: 36.8 (bene), 36.6 (mejo), 36.3 (olééé, direi che l'ho passata!)

Ora la domanda è: perché se la febbre la possiamo definire superata, gli acciacchi son sempre lì?
E non mi dite che è l'età, che me sto affà vecchia, ecc ecc...
La febbre scorsa è stata + devastante (praticamente ho sempre dormito), ma passata l'influenza era passato anche tutto il resto. E parliamo di 2 mesi fa, quindi mica tanto più giovane di ora, eh.

Questa che è, il conto finale totale, iva compresa???


Cmq, per non sbagliare e per non beccarmi ricadute, io domani me ne sto tranquillina tranquillina a casa.
Cheppoi, mica tanto tranquillina: devo ancora sbrigare tutte quelle faccende che di solito fo il sabato mattina e la domenica pomeriggio (pulire e stirare). Con calma e pazienza posso riposarmi e sistemar casa.

Ce la posso fare.

corto maltese!

Con l'adam è arrivato anche un'altro pacco, molto più grande, ricoperto di carta a bolle... cus'era?

Era il primo (e per adesso grazie a dio l'unico) acquisto fatto su groupon, un sito di sconti online. E il primo giorno che parlo ad Eri di 'sto sito, gli capita sotto mano una offerta di un pannello di legno 100x50cm con su una stampa di un disegno di pratt, a un terzo del costo (sul sito artopweb ci sono anche altre stampe fichissime)...

E ci siamo cascati in pieno!! Però che bello!!!

giovedì 7 aprile 2011

adam's unboxing

ecchice, dopo lo stillicidio/spamicidio degli ultimi giorni, torno a casa (presto, a dire il vero) e trovo lu pacco!!! In realtà di pacchi ne trovo due, ma del secondo se ne parla più in là... Per adesso vi fo vedere l'apertura del primo, cioè di questo:
Viene dalla cina, e quindi la scatola di cartone è la scatola della scatola (scatole cinesi... c'eravate arrivati?), quella interna ovviamente è molto più fashion.
Con mia sorpresa, apro la seconda scatola e... invece di una scatola, c'è l'adam!! Coperto di una plasticosa mutanda bianca opaca, si intravede già lo schermo. In alto c'è il proteggischermo che hanno magnanimamente incluso nella confezione.
Ecco l'adam spacchettato e "ignudo", senza la pellicola protettiva cioè;

sulla pellicola, per la cronaca, ci sono i due adesivini che indicano come si deve applicare.... manco ve lo sto a dì, quello che stava sulla pellicola "definitiva" ha lasciato il macchione sopra... vabbè... pace...



Ecco l'adam ben coperto con la pellicola, con il maledetto caricabatterie che fa capolino... maledetto perchè... ha la spina ammerregana!!! Cazz me toccherà comprà un adattatore...
Grazie a dio c'è un po' di carica, ecco il primo avvio! Notare che la foto è fatta col flash... ma si legge uguale!

Yeah gente, yeah

105€ di sdoganamento, per la cronaca.

e mo si procede

mercoledì 6 aprile 2011

è a roma est!!!! adam è a roma est!!

[update 10:50]
non chiedetemi perchè, ma solo ORA è apparso, con come ora l'una di stanotte, la seguente linea:
06 Apr 2011 01:22:00 Roma Est Out For Delivery.
...mah

[update 9:20]
uoooooooooooo
06 Apr 2011
09:11:00Roma EstShipment In Transit.


DateTimeLocationStatus
06 Apr 2011 08:22:00 Roma Est Shipment Received At Destination Depot. 
06 Apr 2011 06:05:20 Ciampino Airport Shipment In Transit. 
05 Apr 2011 18:02:27 Ciampino Airport Shipment Released From Customs. 
05 Apr 2011 10:18:40 Ciampino Airport Customs Clearance In Progress. 
05 Apr 2011 08:20:01 Ciampino Airport Shipment Held In Warehouse. Follow Up Actions Underway. 
04 Apr 2011 20:49:21 Ciampino Airport Shipment Held In Warehouse. Follow Up Actions Underway. 
04 Apr 2011 08:00:30 Ciampino Airport Held Customs, Awaiting Clearance Instructions From Receiver. 
04 Apr 2011 08:00:28 Ciampino Airport Shipment Awaiting Physical Release From Customs Controlled Area. 
04 Apr 2011 06:57:41 Ciampino Airport Shipment Received At Transit Point. 
03 Apr 2011 17:14:34 Liege Euro Hub Shipment Received At Transit Point. 
31 Mar 2011 16:53:39 Hong Kong Shipment In Transit. 
31 Mar 2011 14:24:56 Hong Kong Shipment Received At Transit Point. 
30 Mar 2011 16:29:00 Xiamen Shipment In Transit. 
30 Mar 2011 10:22:00 Ciampino Airport Pre Arrival Clearance Started 
29 Mar 2011 16:41:13 Xiamen Shipment In Transit. 

View where's my Adam in a larger map

martedì 5 aprile 2011

è a ciampino, è in magazzino, ma ora è quasi in territorio nazionale... credo...

DateTimeLocationStatus
05 Apr 2011 10:18:40 Ciampino Airport Customs Clearance In Progress. 
05 Apr 2011 08:20:01 Ciampino Airport Shipment Held In Warehouse. Follow Up Actions Underway. 
04 Apr 2011 20:49:21 Ciampino Airport Shipment Held In Warehouse. Follow Up Actions Underway. 
04 Apr 2011 08:00:30 Ciampino Airport Held Customs, Awaiting Clearance Instructions From Receiver. 
04 Apr 2011 08:00:28 Ciampino Airport Shipment Awaiting Physical Release From Customs Controlled Area. 
04 Apr 2011 06:57:41 Ciampino Airport Shipment Received At Transit Point. 
03 Apr 2011 17:14:34 Liege Euro Hub Shipment Received At Transit Point. 
31 Mar 2011 16:53:39 Hong Kong Shipment In Transit. 
31 Mar 2011 14:24:56 Hong Kong Shipment Received At Transit Point. 
30 Mar 2011 16:29:00 Xiamen Shipment In Transit. 
30 Mar 2011 10:22:00 Ciampino Airport Pre Arrival Clearance Started 
29 Mar 2011 16:41:13 Xiamen Shipment In Transit. 

lunedì 4 aprile 2011

è sempre a ciampino, ma in magazzino!

04 Apr 2011 20:49:21 Ciampino Airport Shipment Held In Warehouse. Follow Up Actions Underway.  


dajeeeeeeeee

ora l'adam è a ciampino!

Ook, adam sta a ciampino!
mo vai a vede che me lo porteno oggi senza che io abbia lasciato i soldi alla portiera, cazzu cazzu

DateTimeLocationStatus
04 Apr 2011 08:00:30 Ciampino Airport Held Customs, Awaiting Clearance Instructions From Receiver. 
04 Apr 2011 08:00:28 Ciampino Airport Shipment Awaiting Physical Release From Customs Controlled Area. 
04 Apr 2011 06:57:41 Ciampino Airport Shipment Received At Transit Point. 
03 Apr 2011 17:14:34 Liege Euro Hub Shipment Received At Transit Point. 
31 Mar 2011 16:53:39 Hong Kong Shipment In Transit. 
31 Mar 2011 14:24:56 Hong Kong Shipment Received At Transit Point. 
30 Mar 2011 16:29:00 Xiamen Shipment In Transit. 
30 Mar 2011 10:22:00 Ciampino Airport Pre Arrival Clearance Started 
29 Mar 2011 16:41:13 Xiamen Shipment In Transit. 

View where's my Adam in a larger map

ora l'adam è a liegi

View where's my Adam in a larger map

domenica 3 aprile 2011

lasagne vegetariane

...ovvero la pasta sta pe scadè e quindi tocca falle co quello che ci sta ar frigo.

E quindi ecco gli ingredienti:
besciamella
zucchine e carote

simil-galbanino/simil-alpinetta

pasta vicina alla scadenza
Ed ecco l'assemblaggio:
sotto la besciamella
strato base...
 Poi strati, strati, strati...
...piano ammezzato...
 condimento, condimento, condimento...
...gli inquilini del piano ammezzato...
 sciamella, sciamella!
 Il tutto affoga nella sciamella, con un po' di pecuri sopra...
il tetto è montato
 ed ecco che si sforna!
 gnamme!