venerdì 30 settembre 2011

Köttbullar

Molti aspettano le foto delle terre artiche, altri qualche racconto, invece io vi stupisco due volte e vi parlo di una cena che io ed Eri abbiamo preparato (con una spettatrice) dopo il mio ritorno.

Il secondo stupore ve lo provoco con ciò che abbiamo mangiato: uno si aspetta che l'italiano quadratico medio, al ritorno da un periodo più o meno lungo passato all'estero, si butti subito a cecio sui grandi classici della cucina italiota.

E invece noi abbiamo fatto le porpette svedesi! Polpette che, nella loro versione più verace, non ho mancato di mangiare nella permanenza alle svalbard. Su questo blog già avevamo avuto modo di parlare delle celebri polpette di ikea, dal surgelatore al piatto in meno di 10 minuti.

Buone, soddisfano, ma farle da zero dà tutta un'altra soddisfazione, ce lo riproponevamo da tempo ed era ora di cimentarci. Un paio di ricerche su gughel e ci siamo concentrati su una ricetta che ci sembrava più o meno affidabile.

E a llora via, ci accingiamo a prepararle, armati di tutto punto, accendiamo la macchina fotografica, eri si prepara alla prima foto, ma...

disastro!

Nel mirino si vede tutto sfocato.

panico!

s'è rotta?

Ci smanetto un poco e mi rendo conto che la macchina funziona, mette a fuoco, zumma, giusto il mirino risulta costantemente fuorifuoco (nonostante la rotellina per la correzione delle diottrie).

Quindi l'armata brancaleone si tranquillizza e le foto le intuiamo, ma sembra siano venute...

Ari-ci accingiamo a preparare le polpette:

Io trito una cipolla (rossa, che mica siamo in svezia, deh), la faccio imbiondire mica nell'olio ma nel burro (che mica è una ricetta italiana, deh), mentre eri unisce il latte con il pangrattato, e poi mischia il tutto con un uovo e con il mezzo chilo di macinato (del paese, che sempre che non siamo in svezia).


da tropea a roma passando per la svezia
latte, pangrattato, uovo e carne
Poi sfrutto lo mio spirto di osservazione, e provo a replicare una modalità di cottura delle patate che ho mangiato su in norvegia: tagliate a metà deposte su uno strato di sale grosso, e passate al forno.
patate SOPRA sale
Mentre le patate attendono il loro destino a 180°, io faccio la caterva di polpetttine che salto nel burro.
dalla padella al piatto! yeahh

 Intanto, la ligia eri sta mischiando la panna con la fecola di patate.
sono pronta a intoppamme
La cremina ottenuta la verso nel burro rimasto con la pia speranza di ottenere quella salsetta che all'IKEA vendono liofilizzata. Sarà la panna, sarà il burro, sarà la troppa fecola (secondo me sarà la troppa fecola), come il composto tocca il burro assume una consistenza colloidale tipo porridge (anche quello mangiato su alle svalbard), che non ne vuole sapere nè di imbrunirsi nè di diventar salsetta.

Allora eri tira fuori gli attributi (nella figura di una busta di salsa ikea liofilizzata), e li butta insieme a quel po' di panna rimasta in un pentolino, dove frullo anche il colloide di cui sopra, e si mescola il tutto.

Una volta soddisfatti del pastrocchio, una passata di frullatore ha reso il tutto decisamente mangiabile!!!
colloide sì, ma frullato
La salsina ha assunto così una consistenza fluida ma caratterizzata da una forza di coesione tendente a infinito (penso che da un cucchiaino di salsa si potesse ottenere, tirandolo, un filo di 20 metri), ma dal gusto saporito.

Le patate intanto sono uscite dal forno, ed ecco il piatto completo, con accanto della marmellata di mirtilli.
Che dire... buone buone!!! Anche la spettatrice ha molto apprezzato...

mercoledì 28 settembre 2011

Motörhead - Motörhead

OK, sono tornato, mi sono riambientato, ripartono i motori... saranno dolori? (mo pure le rime me vengono!)

giovedì 22 settembre 2011

Conveyor

Gliene avevo parlato tanto tempo fa, ma non c'era stata occasione per andare.
Finally, martedì io e M. siamo andati da Wokwe !
(qui trovate la recensione di gG; il link al sito è diverso: che l'abbiano aggiornato?)

Cos'ha di particolare questo posto? Beh, se non avete letto la recensione di 1 anno fa ve lo scrivo qui: ha il conveyor!


Troppo da ingegnere per voi?
Vabbeeeene, per quelli che non soffrono della nostra malattia: sto parlando del nastro trasportatore con sopra i piattini!!!


Siccome il menù ha prezzo fisso, abbiamo decisamente esagerato...
:D


nota a pié di post:
l'immagine sulla tappezzeria che si trova proprio nella sala del conveyor (la potete vedere molto bene sulla home del loro sito) mi ricorda tantissimo l'attrice di questo film.

lunedì 19 settembre 2011

proverbio marchigiano

Pe' li vecchi tanta pappa, poca pippa e niente peppa

Significato di questa ricetta di lunga vita: per i vecchi tanto pan cotto [per la mancanza di denti], poco fumo [pipa] e niente sesso.

giovedì 8 settembre 2011

mercoledì 7 settembre 2011

peppe's pizza

Eccoci, nel bel mezzo della via verso tor vajanica, mi sono trovato più o meno qui:

View Larger Map
dove ho mangiato a un chiosco della celeberrima catena peppe's pizza (è celeberrima davero, nun fate le stupide)!

Per solo 106 NOK mi sono preso un boccalotto di 7up (che bello ve ricordate er giochetto), e tre fette di pizza, immortalate qui sotto.

pure er boccaletto co scritto peppe's pizza!

Sono nell'ordine, una pizza con pezzi di pancetta in salsa bbq, mais e formaggio. una pizza abbastanza classica ma con polpettine che quelle di ikea so roba pe regazzini. l'ultima... che io pensavo fosse patate e salame piccante (tenuta per ultima apposta), si è rivelata invece il grande classico di peppe (che immagino sia stato spedito al confino per averla proposta in patria):

salame piccante e ananas!

...che cazzo te dice la testa nun se sa...

cmq mangio tutto di buon grado, alla fine peggio de spizzico non è, e via.

bus e tutti all'hotel thon gardermoen a scrive il post!!

Menzioni d'onore di oggi:
al gate d7, 20 minuti dopo l'orario di partenza del volo (che non stava a partì) per riga e 50 dopo l'inizio del boarding, si presenta un ciccione russo,e lo stuart Passenger kutnezov, there are 172 passengers awaiting for you! aho quello s'è preso pure no spavento!

tra tutte le mamme co pupi piccoli sugli aerei, voto 10 a quella che da sola si portava appresso na gnappa bionda di tipo 6 anni, una uguale ma un po' + piccola di tipo 4 anni (dotate entrambe di mini pony di ordinanza, due ciascuna), e lattante al collo. Quando voleva iniziare ad allattare al seno durante la fase di atterraggio stavo pe fa scattà l'applauso...

infine all'autista del bus, che, oltre a parlare un inglese con perfetto accento che io me paro bbombolo quanno parla co er monnezza, come ha visto che c'era uno in carrozzella che doveva salire non solo gli ha tirato giù la pedana (quelli dell'atac già tirano tanti moccoli da beccarsi due scomuniche solo pe fa sta cosa), ma gli ha pure tirato su il trolley coi bagagli, svuotato, e risceso il trolley. Il tutto nonostante ci fosse la badante (non voglio pensare all'analogo a roma)...

e anche al thon hotel gardermoen che è quello che costa meno nei dintorni e mette pure la freewifi!!!

e con questo è tutto per oggi!

ecco che...

...parto per tor vajanica!

lunedì 5 settembre 2011

Auguri!

65 years old



Every drop of rain that falls in Sahara Desert says it all
It's a miracle
All God's creations great and small, the Golden Gate and the Taj Mahal
That's a miracle
Test tube babies being born, mothers, fathers dead and gone
It's a miracle
We're having a miracle on Earth, mother nature does it all for us
The wonders of this world go on, the Hanging Gardens of Babylon
Captain Cook and Cain and Abel, Jimi Hendrix to the Tower of Babel
It's a miracle, it's a miracle, it's a miracle, it's a miracle
The one thing we're all waiting for, is peace on Earth - an end to war
It's a miracle we need - the miracle
The miracle we're all waiting for today
If every leaf on every tree, could tell a story that would be a miracle
If every child on every street, had clothes to wear and food to eat
That's a miracle
If all God's people could be free, to live in perfect harmony
It's a miracle, we're having a miracle on Earth
Mother nature does it all for us
(the wonders of this world go on)
Open hearts and surgery, Sunday mornings with a cup of tea
Super powers always fighting
But Mona Lisa just keeps on smiling
It's a miracle, it's a miracle, it's a miracle

(The wonders of this world go on)
Well it's a miracle, it's a miracle, it's a miracle, it's a miracle
The one thing (the one thing)
We're all waiting for (we're all waiting for)
Is peace on Earth (peace on Earth) and an end to war (end to war)
It's a miracle we need, the miracle, the miracle
Peace on Earth and end to war today
That time will come one day you'll see when we can all be friends
That time will come one day you'll see when we can all be friends
That time will come one day you'll see when we can all be friends
That time will come one day you'll see when we can all be friends
That time will come

domenica 4 settembre 2011

la corazzata potemkin (o, i film su tutubo)

senza parole!!!!


http://www.youtube.com/movies
occhio alle cagate indiane però ^_^

c'è pane e tulipani (che non ho ancora visto, quindi magari rientra nelle cagate non indiane)!
http://www.youtube.com/movie/bread-tulips

sabato 3 settembre 2011

Spam, spam, spammity spam


tutti sappiamo cos'è lo spam, e questo è proprio un post sullo spam!
 

...lo SPiced hAM, cioè!

Grazie l'intercessione di Paolo sul cadeau di Matilda, ho potuto avere a disposizione una scatola di spam® Lite, che volevo proprio provare, non foss'altro per assaggiare il sapore della posta elettronica indesiderata...

Fondamentalmente lo spam è carne di porco, prosciutto dicono, frullata e aggregata con un qualche tipo di amido di patata modificato... mah...

Penso si possa mangiare in una serie di modi abbastanza considerevole, noi l'abbiamo fatto a fettine, rosolato in padella, e mangiato nel panino.
due girati (la forma del fondo della padella è evidente) due non ancora

Ma la vera domanda è... di che sa? La consistenza è decisamente compatta, meno gelatinosa della simmenthal pe capisse. Mentre si rosolava in padella l'odore era vagamente di sarsiccia, ma al palato sembra... sembra cotechino!! E a pensarci bene il cotechino non è altro che roba di maiale pigiata insieme e messa dentro la pellaccia del maiale stesso... quasi è più sano lo spam!
spam da una parte, insalata nell'altra, un poco di majo e via!
...efffettivamente è abbastanza pesante eh... quella scatoletta che vedete in foto sono sei porzioni... perchè dopo un po' anche basta!

giovedì 1 settembre 2011

le mail folli del post-estate

 Son duegiorni che alla domanda (espressa in varie declinazioni) "fa caldo?" rispondo sempre convinto "nono, macchè, si sta bene"...

e ho poco fa scoperto di stare tragicamente sbagliando... non sapevo di fraintendere la domanda con "fa caldo a casa?"... torno mo da lavoro e posso certificare che fuori si muore!!!

Per fortuna che il ritorno, e la lettura delle centinaia di mail arretrate, è stato allietato dalla mail le cui parti salienti vi incollo quiggiù:

BUONGIORNO!
VI SCRIVIAMO , PER CHIEDERVI,  SE  PUO’ ESSERVI  UTILE, UN HOTEL  DI  CATEGORIA
 3 STELLE, NELLA CITTA’ DI TORINO, DURANTE IL PERIODO DEL CONGRESSO NAZIONALE DELLA ASSIOCIAZIONE DEGLI ITALIANISTI ITALIANI CHE SI SVOLGERA’  A TORINO IL 14/17 SETTEMBRE 2011.

[...]
NOTA:   SE LA RICEZIONE DI QUESTA MAIL E’ MULTIPLA,CE NE SCUSIAMO SIN D’ ORA
              PURTROPPO IL SOFTWARE PUR COSTANDO MOLTO, A VOLTE NON FUNZIONA BENE.
              GRAZIE

Leggo la prima frase e muoio: farei passare tutto, le virgole a caso, gli spazi a caso, le andate a capo a caso, il maiuscolo gridato e le accentate apostrofate, anche la scelta un po' poco professionale dei termini, ma il fatto che l'invito è per il congresso dell'Assiociazione degli italianisti italiani mi ha fatto veramente morire...

forse piuttosto che far prenotare le stanze agli altri, ci devono andare i proprietari dell'hotel al congresso!!!

eh...

... si ricomincia!