sabato 7 aprile 2012

Habemus panem et... Kenwood BM450

Non ho mai seguito le mode. Non nel preciso istante in cui tutti le seguivano, almeno.
gG figuriamoci.

Le avevamo viste, ma mai calcolate più del dovuto. Direi che l'espressione adatta era "oggetto da cucina non indispensabile". E, come tale, veniva lasciato lì tra gli scaffali mentre noi ci si concentrava sul nécessaire.
Poi, tempo fa, un nostro carissimo amico ci raccontò della sua esperienza. Mentalmente abbiam preso nota dei pro, senza però fare alcun passo in quella direzione. Sempre che avevamo altro su cui concentrarci.
Nel frattempo, per riuscire ad entrare in uno dei vestiti cuciti da mia madre (per andare ad un matrimonio), mi sono messa a dieta. E quando si è parlato di pane con la dott., essa mi ha spiegato che quello confezionato-già tagliato, anche se integrale, sarebbe da evitare per via del lievito chimico. Ok, lo compriamo dal fornaio. Ma anche lì alcuni ne fanno uso invece di quello di birra.

Al che ci è tornato alla mente quell'elletrodomestico da cucina, di cui uno può fare benissimo a meno, a meno che non sia una/un patita/o di cucina...
Beh, non siamo chissà chi, ma da alcune ricette avrete capito che ci piace spadellare e informare qua e là.
Oltretutto, gG ha provato a fare il pane fatto in casa, una volta. Diciamo pure che gliel'ho bocciato abbastanza. Perché anche se è una ricetta scema, ci son troppi fattori che possono influire negativamente sull'esito. Dagli ingredienti al forno la strada è lunga.

E insomma, per farla breve, 1+1=2, e ci siam detti: "perché no?"
Mi son messa una pausa pranzo a cercare online prima cosa se ne diceva, eventuali pro e contro generali. E poi a cercare un modello che potesse fare al caso nostro.
In un quarto d'ora avevo la risposta a tutto. L'ho girato a gG che mi è sembrato parecchio soddisfatto, soprattutto del 'prezzo equo' (almeno, secondo i nostri parametri).

E poi?

Eh, sarà che ultimamente non riusciamo a combinare molto (l'avrete anche notato dalla carenza dei nostri post), senza combinare nulla, oltretutto.
Sarà che abbiamo ospitato una mia collega, e quindi ci siam distratti dall'argomento.
Sarà che ad un certo punto nessuno dei due sembrava più convinto della cosa...

Sarà che invece in un giorno, gG fa l'acquisto dove più gli aggrada, a meno 130€ (meno, cioè, del 'prezzo equo').
Sarà che il giorno dopo l'oggetto in questione arriva puntuale (forse qualcuno di voi ha già fatto il collegamento con questo post?)
Sarà che appena arrivato (e io tornata a casa) abbiamo dato il via all'unboxing!

Questa è la nostra macchina del pane Kenwood BM450

 
 

al suo posto in cucina:

 

Che fa questo bel giocattolino, tutto squadrato, grigio e nero, che forse a molti di voi non garba?
Innanzitutto, è ventilato.
Possiamo cuocere 3 formati di pane con 3 livelli di doratura della crosta.
Ha l'erogatore automatico, ne caso in cui volessimo aggiungere frutta secca, noci, noccioline, semi di girasole, ecc ecc, anche se alcuni ingredienti vanno aggiunti a mano. In ogni caso suona avvertendoci del momento giusto per l'aggiunta.
Ha 15 programmi preimpostati (anche solo impasto o solo cottura, dolci e marmellate) e 5 programmabili-personalizzabili.
Il timer per la cottura ritardata (hai visto mai che la domenica mattina si voglia il pane fresco...).
Passa automaticamente alla modalità "riscaldamento": vi tiene il pane caldo dopo la cottura per 1 ora.
Il coperchio vi dà la possibilità di sbirciare dentro (e la lampadina vi sarà di grande aiuto) e, secondo me, la plancia di comando è veramente fica!


Non contenti del mero spacchettamento di ci siam detti: perché non provarla subito?
Gli ingredienti erano stati comprati lo stesso giorno dell'acquisto online (furbi noi? No, è che ci conosciamo bene per sapere che l'avremmo fatto...).
Abbiamo scelto la ricetta più semplice, la quantità di pane e seguito le istruzioni sul libretto.

Ricetta del pane bianco, doratura media, 500g:
245 ml di acqua
1 C di olio vegetale
350 g di farina bianca per pane (noi abbiamo usato la farina di grano duro)
1 C di latte scremato in polvere
1 c di sale
2 c di zucchero
1 c di lievito in polvere (abbiamo trovato quello di birra)
dove:
1 C (=cucchiaio) = 15 ml
1 c (=cucchiaino) = 5 ml

Non avendo trovato il latte in polvere (se non quello per i neonati), abbiamo di fatto cambiato due dosi in questo modo:
240 ml di acqua
5 ml di latte scremato (quello che avevamo, insomma)




La durata del programma per mezzo Kg di pane è circa 3ore, nelle quali:
- impasta (mezz'ora)
- lievita (circa 2 ore)
- cuoce (la restante mezz'ora)

Fattore importante: gli ingredienti vanno inseriti nella teglia in sequenza prestabilita, che nel nostro caso era "[...] nell'ordine indicato dalle ricette". Done.

Il risultato? Eccolo:

Sopra e...
... sotto!
Essì: non potete di certo sperare che come per incanto il braccino impastatore svanisca durante la lievitazione!
:D


Dopo mezz'ora che si è asciugato, si può tagliare


buono è buono... e anche bello caldo!

4 commenti:

  1. ti sei scordata di dire che la macchina è gentilmente sponsorizzata da nonna!!!

    RispondiElimina
  2. Anche io ce l'ho, non lo stesso modello ma le funzioni che hai elencato mi sembrano uguali. Su internet trovate anche tante ricette adattate per la macchina del pane, tra cui qualche dolce. Io ho fatto qualche prova, cmq come tutte le cose bisogna prenderci un po'la mano. Fino a che si utilizzano le ricette base presenti nel libretto tutto ok, quando si vuole inventare qualcosa o seguire qualche ricettina su internet, bisogna fare qualche prova perchè non sempre l'esito è buono!
    Mi avete fatto vernir voglia di rifare il pane... è un po'che l'ho abbandonata! ;-P
    Cmq se uno ci prende la mano, può benissimo fare sempre il pane in casa, perchè le procedure sono semplicissime, neanche devi mescolare e la macchina del pane gestisce tutto lei... una pacchia!
    :-)
    Fatemi sapere se fate esperimenti interessanti... gnam

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Per adesso l'unica variante (telefonata) è stata aggiungere un'etto di olive nere all'impasto base del pane bianco. Ed è andato bene!

      Elimina