giovedì 17 maggio 2012

box doccia 2, si prepara


riprendendo dal post di ieri, risolviamo il primo punto, mattonelle.
Primo passo: scarcagnare l'intonaco presente e segare le matite verdi (le sorelle di quelle che vedete qui sopra) in modo che i montanti del box doccia siano il più possibile accostati alla parete. Ah, e togliere il saliscendi della doccia che verrà spostato. 

Il tutto è più facile a fotografarsi che a dirsi, n-mila moccoli per tagliare quelle cazpita di matite, ma alla fine alla prima tappa abbiamo questo prima/dopo:


Ciò fatto, passa una mattinata da leroy merlin a comprare: 
  • lo stucco delle mattonelle invece della colla (perchè ci siamo capiti male);
  • le bacchettine bianche da mettere a cornice del tutto perchè sennò l'intonacaccio a vista è un po' tristanzuolo;
  • altre cose che non servono al presente lavoro.
E quindi, in conseguenza dell'errore di cui sopra, vai in giro per il quartiere il giorno del ponte a cercare una ferramenta aperta che ti venda la colla per mattonelle.

Per fortuna riesco nell'impresa, torno a casa dove il capocantiere (eri) e il manovale (il papà di eri) intanto facevano altre cosette a casa, e...

e LA COLLA È GRIGIA e non bianca... nella furia mi sono scordato di specificarlo in ferramenta, non che me l'avessero chiesto...

E si comincia.
ecco il campo di battaglia
E la colla appena messa è proprio GRIGIA!


E dopo tutto questo grigiore, ricicliamo lo stucco per le mattonelle, quello sì bianco, e il giorno appresso mi metto li con il ditino e mi ripasso tutte le fughe, non solo quelle delle mattonelle nuove, ma anche di altre parti dei due bagni dove era andato (già!!!) via... o dove non era mai stato messo... insomma, ho tappato un po' di falle!

E quindi ecco il secondo prima dopo, dall'inizio alle mattonelle messe, con tanto di bacchettina e fughe sbiancate. si nota un po' la differenza perchè lo stucco è ancora fresco.



E per ribadire il marasma che c'era, altra foto al cantiere:
Ovviamente per casa c'era polvere bianca sparsa ovunque...

Infine, andiamo a rimestare nel barattolo di vernice avanzato, ed eri si diverte a spennellare il bianco non bianchissimo che va sul muro... il che si traduce nel prossimo prima dopo, a mattonelle finite!!










Nessun commento:

Posta un commento