mercoledì 25 luglio 2012

Tende & raggi di sole

Dopo la delicata e, come dice Francesca nei commenti, trés française decorazione dell'imbotte delle finestre della cucina siam rimasti, però, sempre ad un punto fermo con l'annoso (in particolare, estivo) problema: come ripararsi dalle occhiate furtive dei dirimpettai (in particolare, di quelle dell'ufficio)?

Dopo averci pensato e ripensato, dopo aver un po' maledetto gli operai perché con motivazioni poco credibili non ci han demolito un pezzo di muro sporgente dalla colonna posta tra le due finestre in questione, alla fine siam capitolati sulla soluzione trovata all'inizio, ma con una doverosa lavorazione di adattamento. Le alternative erano:
- pannello a filo parete,
- tenda a filo parete,
- tenda su ogni anta della finestra.

Ora, se non avessimo avuto quel dente sporgente sulla colonna tra le finestre, io avrei montato un unico binario lungo tutta la parete e avrei "parcheggiato" le tende al centro.
Sfortunatamente, la situazione ad oggi non era così favorevole e ci si è dovuti arrangiare un po', tagliuzzando da una parte, segando dall'altra e tanta tanta pazienza nel mezzo.

La scelta cadde quasi subito sulla anno vacker, 3m x 60cm.
Le nostre finestre realizzano un'apertura nel muro di circa 1m. Le spallette laterali sono tutte e quattro diverse: due di circa 25 cm, una di nemmeno 15 e la più grande di circa 30cm. Ora, come ci parcheggio un pannello largo 60cm???
Abbiamo fatto delle prove, comprandone una sola. Troppo larga, copriva visivamente metà finestra. Ok, tagliamo, allora. Se prima sarebbero bastate 2 tende larghe 60cm per coprire una finestra, ora avevamo bisogno di almeno 3 da 45cm per ciascuna.
Compriamo tutto il materiale e con calma e tanta santa pazienza io taglio via 15 cm su ognuna delle 6 tende per tutta la loro massima altezza (peccato, anche qui ci sarebbero state comode più lunghe di 3m... siam riusciti a coprire pelo pelo le due imbotti!) mentre gG sega le aste che tengono la tenda tesa e i binari per appendercele.
Montiamo le aste alle tende e fissiamo gli ancoraggi alla parete.


A quel punto, montare il tutto è cosa assai semplice. Abbiamo comprato anche il bastone tiratenda e fissato le aste affinché tirando la prima, le altre due seguissero a scaletta.



Ecco come appaiono di giorno, aperte e chiuse, in ombra e in piena luce.



Non trovate che il motivo riflesso sui pensili e sul ripiano sia vivace e sinuosamente adatto ad una cucina curva e moderna come quella che si intravede dalla foto?

1 commento:

  1. Bellissime, mi avete quasi fatto venire la voglia di montare le tende... :)

    RispondiElimina