martedì 12 febbraio 2013

Emma

E' un romanzo scritto da Jane Austen nel 1815.
Protagonista indiscusso, come facilmente immaginabile, è la signorina Emma Woodhouse, una giovane ricca ed intelligente. Esclusa dall'ampiezza e varietà di una vita sociale più giovanile, Emma si consola con una vita assai calma e animata da antiche conoscenze. Sostanuta dalla sua intelligenza e dall'istinto che ritiene sufficienti a comprendere le persone, Emma si spinge a giocare con i sentimenti di queste, tentando di guidarne il cuore e la mente. Errori e delusioni ricondurranno la nostra protagonista sulla retta via. E a pensare alla propria, di felicità.


Anche qui non mancano le versioni cinematografiche.

Film del 1996.
La bella Gwyneth Paltrow (imdb) nel ruolo di Emma secondo me è perfetta. Passabile Jeremy Northam (imdb) in quello del Mr Nightley (sinceramente, 16anni di differenza si dovrebbero notare un pelino di più!), però ce lo facciamo andare bene perché tutto sommato è carino (e il doppiatore ci piace tanto). Discutibile la scelta di usare Toni Collette nel ruolo di Harriet: mi spiace dirlo, ma dovrebbe essere molto bella, quasi più di Emma, e non lo è (nonostante non sia brutta...). Poco presente Ewan McGregor come Frank Churchill e molto interessante la bella Polly Walker nel ruolo di Jane Fairfax.

Miniserie del 2006, in 4 episodi (BBC).
Certamente più fedele del film di 2 ore. Fatto molto bene. Così bene che hanno addirittura aggiunto all'inizio una parte che non c'era...  :-)
Cmq, nulla da ridire: è la versione più piacevole e soddisfacente che si possa vedere se si hanno diverse serate a disposizione. La BBC vince, lo devo ammettere.
Guardatelo!

Influenze in un altro film, intitolato Ragazze a Beverly Hills, del 1995. In realtà una trasposizione moderna del libro.
Se sorvolate sulle fesserie delle 16enni (che a me ricordano sin troppo Beverly Hills 90210), ma leggete tra le righe, non avrete alcuna difficoltà nel riscontrare la stessa identica trama di Emma. Inoltre vi potete sbizzarrire a riconoscere gli attori mentre ascoltate un po' di bella musica dei primi anni '90.


Anche per Emma abbiamo una versione a fumetti:

Manga di Youko Hanabusa
Un unico volumetto, per riassumere il romanzo della Austen. A mio avviso, si rifà molto al film del 1996, perché le parti tagliate coincidono. Ovviamente ci sono piccole modifiche. Tra le tante, ho notato che l'autrice tende a dare ad Emma dei momenti in cui il rischio di giungere alla verità sui suoi sentimenti è troppo prematuro. E' propria della tipica inesperienza giovanile non aver chiare le idee, ed Emma non ne è esente. Per il resto, il fumetto è piacevole, soprattutto per "ripassare" un po' la storia.
Per ulteriori "considerazioni" leggete qui.

Nessun commento:

Posta un commento