giovedì 31 ottobre 2013

Halloween in diretta

halloween-een (vale a dire ieri), condomina-madre:
"ah senti, ci sono i miei tre figli che sono tutti *aggettivo che non ricordo ma equipollente a gasati* per halloween, che possono passare a bussare da te? Non c'è bisogno che compri niente"

gG: ok, non c'è problema (son tre, pace).

halloween (cioè poco fa), arrivato a casa da un quarto d'ora, i rumori fuori e nel vialetto erano una via di mezzo fra quelli che uno si aspetta nel quarto d'ora di gioco sull'isola del signore delle mosche e quelli di una schiera di demolitori incarogniti (che forse poi sono la stessa cosa).

A un certo tremendo punto, suona il campanello. Faccio tre passi verso la porta, e si rimette a suonare, fisso.

Apro la porta, e, sullo sfondo di tre madri,  una selva di almeno 15 cappelli a punta più un paio di zombi (uno veramente bassino)....

Pausa...

gG: mbè che mi dovete chiedere?

folla speranzosa: "dolcettoooooooo......."

pausa
pausa

folla poco speranzosa: "ooo scherzettoooooooooooooo"

e poi nel silenzio del fade-out, la voce dello zombi "grande":
 
"ti prego non dire scherzetto

...per fortuna che avevo preso con abbondanza...

non vi descrivo le scene turpi che sono seguite, poche decine di secondi alla John Romero che manco Zerocalcare a Rebibbia, fra tentativi di corruzione "aho anche io so' della Roma" e bellissime sacchette con su Frankenstein con gli occhi/led verdi, per la vostra tranquillità vi dico che ho appositamente messo qualcosa anche nella sacchetta del mini-zombi...

2 commenti: