martedì 5 novembre 2013

Lucca C&G, anteprima

Venerdì mattina, come capita spesso quando uno deve partire per gite "de piacere", scatta la molla e io ed Eri siamo già in macchina qualche minuto prima delle 9.

Mai solerzia fu così ben ripagata, riusciamo a fare poca fila per entrare nella bretella di Roma nord (errore mio che sarei dovuto salire a 7bagni, ma pace), facciamo una diecina di minuti di fila all'imbuto di orvieto, e una 5 km di fila tra Pratho Est e Pratho Ovest (botto).

In queste attese Eri si diletta nella lettura/programmazione degli eventi che proveremo a seguire, un po' intimoriti dalla quantità di roba prevista.

Noi ottimisticamente puntiamo ad arrivare prima di pranzo a Marlia, dove dormiremo, uscendo dall'autostrada a Capannori, scaricare la borsa, prendere le chiavi e calare a Lucca da Nord. Questo unisce il fatto di non arrivare, come tutti, all'uscita di Lucca (che google maps dà per intasata), alla speranza che visto che a Nord di Lucca non c'è niente, non troviamo troppo casino per il parcheggio.

Arrivati sulla A11, i cartelloni luminosi si lasciano a scritte terroristiche del tipo "Per il Lucca Comics & Gamses uscita obbligatoria a Capannori"... quindi piano B: usciamo ad Altopascio, chi cavolo ci uscirà mai?

E in effetti vittoria, non c'è che poche macchine. Passiamo sopra al fatto che una delle due macchinette per il pedaggio è rotta (ovviamente quella davanti a noi) e dobbiamo cambiare corsia - facendo molto prima dei "sò mejo io" che quando hanno visto che ci spostavamo si sono fiondati nello spazio vuoto, verso l'una e mezza facciamo uno squillo alla sig.ra Barbara e atterriamo alla prima tappa, dopo aver fatto più o meno la strada seguente:



Visualizzazione ingrandita della mappa

Dormiamo alla Azienda Agricola Piano di Casciana, che risulta essere una spettacolare fattoria nel mezzo di boschi e prati verdi, dove è arrivato persino streetview, noi dormiamo nella casa denominata "puledra", se non fosse che fuori ci sono veramente cavalli e puledri stonerebbe.

natura viva con volkswagen (la bruma è quella del sabato mattina)
A malincuore poggiamo bagagli ma teniamo le armi, riaccendiamo la golf e caliamo a Lucca. Verso le 14 e pochi minuti non solo siamo a Lucca senza una virgola di traffico (quando invece mi dicono che in quel momento facciano parcheggiare a Capannori con servizio navetta per Lucca), ma troviamo anche posto a una manciata di isolati dalle mura!!

Impresa più difficile, trovare gli spicci per pagare il parcheggio... dopo aver provato a spicciare in un bar ('un cell'ho), in un kebabbaro, in una gelateria (poi 'un ce li ho per il resto), un empatico gelataio di una gelateria siciliana, con un passato da studente di scuola romana del fumetto, si offre di cambiarci 5 euro. Eri nel frattempo ha un aumento di salivazione e quindi possiamo ricambiare la gentilezza con anche un acquisto di (ottimo) gelato.

Tempo un ulteriore quarto d'ora e...
sbigliettati e sbraccialati
Insomma, tempi da record rispetto alle attese mattutine che ci riportano Tom&Ila, e per fortuna, altrimenti non ci saremmo incrociati a via Fillungo...

つづく

Nessun commento:

Posta un commento