venerdì 8 novembre 2013

Lucca C&G, secondo giorno

L'alba di un nuovo giorno ci trova scrocchiarelli, con i muscoli ancora un po' incriccati dalle fatiche del giorno prima.

Fuori la giornata è nuvolosa, e in più al casale non passano la colazione. Siamo allora d'accordo per partire di buon'ora e andare all'osteria da canepino per fare colazione.

E, orpo, l'osteria esta cerrada!

Tanto meglio, delusi, affamati, ma ottimisti, ci apprestiamo a prendere Viale Europa, girare per Via di Brennero, tirar dritto e vedere di trovare parcheggio; stamattina non arriviamo in orario di movimento, la gente starà tutta arrivando!, penso timoroso. Ma, sarà che è prestino, parcheggiamo subito, e anzi, ci fermiamo sin troppo presto, davanti, scopriremo poi, ci sono molti altri posti vuoti.

Ma, ancora adesso, vi so dire anche il civico davanti alla quale è stata messa la macchina: Via Borgo Giannotti, 391. Come me lo ricordo?

Perchè a quel civico c'è proprio quel che ci serve, un posto che ci permette di:
  1. far colazione
  2. spicciare i soldi per il parcheggio
  3. mangiare un cornetto e un cupcake red velvet che mai nella vita così buoni!!!!
grazie Angolo Dolce di Sandra!

Spicciati i soldi, caliamo a Lucca, dove in pochi secondi abbiamo il nostro braccialetto per la giornata, e iniziamo a girare per gli stand ancora semivuoti.
un Portuguese D. Ace a grandezza reale!
Gira di qui, affacciati di lì...

Atterriamo di nuovo allo stand Splatter, e ora, grazie alle provvide foto uffiziali, direttamente dal feed google+, posso mostrarvelo, in tutta la sua funzionalità!
Paolo Di Orazio a sx, il fu-Master a dx
Mi sembra il momento giusto per mostrarvi le nostre acquisizioni in termini di tavole e disegnucci fatti là per là, di carattere Splatteriano:
stampa numerata della copertina del primo splatter
specifico che questa è la sera del venerdì, si vede che sono provato dal viaggio eh?!


La maglietta a cui si fa riferimento è quella di splatter, che ho avuto con il pacchetto la sera del primo giorno e che ho sfoggiato il secondo.

Nel tour de force dello Stand Napoleone mi accatto Misterius (la copia per Rick in effetti), e ci prenotiamo per un paio di firmette che poi vi dico nel prox post. Verso mezzogiorno ci rechiamo al palazzo della cancelleria per l'evento principe per il quale siamo venuti a Lucca: il Lucca Comics&Science!

Protagonista dell'evento è il Venerabile Ortolani, ma insomma, anche "noi" facciamo bella figura...

il sommo vate stava un po' rovinato, qui in una revisione espressa del dotto lacrimale
Evento carino, movimentato e molto affollato, tra parentesi il povero cristo responsabile della conta delle vacche in fila per l'evento era lo stesso che il giorno prima faceva la conta dei cervelli per l'evento degli zombi... abbiamo provato a consolarlo un po' ma temo che fosse al di là di qualsiasi conforto...
un epico momento della interrogazione agli "scienziati"

Usciti dalla sala, cacciati anzi perchè l'evento è andato lungo, troviamo la situazione ambientale esterna ben poco favorevole, diluvia!! Ne approfittiamo allora per visitare le mostre (a distanza di porticato), di cui queste sono alcune immagini:
il costume della "mascott-gnocch'" di quest'anno
C'è una mostra di tavole originali di Guy Delisle:
la sbianchettata per rendere panoramica la vignetta me fa morì
Una mostra di grafica/disegni digitali:
"oddio oddio famme na foto ar draghetto"
E, anticipazione del pomeriggio (e del prox. post), una mostra di tavole originali di Terry Moore:

La temperatura e il grado di umidità sono però ben poco confortevoli, per cui dopo poco ci appuntiamo con gli altri al pomeriggio e scappiamo via per le strade lucchesi, non più piovose, per andare a un'altra tappa che ci eravamo prefissati: il Japan Palace!!

Fatta mezza Lucca in lunghezza, comprata baguettina (onesta) e muffin (spettaholare) di conforto, arriviamo in loco e...

disperaciòn!
se regalavano soldi c'era meno fila
Davanti ci saranno dalle 3 alle 5 mila persone in fila! Ma che siamo pazzi? Rischiamo di rimanerci tutto il pomeriggio... e quindi passiamo oltre, ci facciamo sgranocchiando il giro delle mura.

Destinazione? Ma dritti dritti fino al prossimo post, no?
つづく

Nessun commento:

Posta un commento