venerdì 24 gennaio 2014

Magica DoReMi

Magica DoReMi è un anime ideato da Izumi Toudou nel 1999.
Ne è stata fatta una trasposizione in manga da Shizue Takanashi nello stesso periodo.


Guardare ben quattro stagioni (Magica Doremi, Ma che magie Doremi, Doredò Doremi e Mille magie Doremi) per un totale di 201 episodi era un pelino sopra le mie capacità (=volontà).
Leggere i 3 volumetti dell'edizione italiana, già era cosa affrontabile.

La trama è molto semplice. Facendo parte della categoria maho shojo (o majokko), si parla di "streghette". In questo caso, di giovani delle elementari alle prese con il loro apprendistato per diventare vere e proprie streghe.
La storia è quindi basata su una serie di episodi dalla struttura ripetitiva, dove le apprendiste si trovano ad affrontare una certa situazione che risolvono grazie all'intuizione e con l'aiuto della magia (qui i poteri sono di derivazione musicale). Il tutto mentre affrontano gli esami per passare di livello e "graduarsi".

Purtroppo si nota la carenza di informazioni nel manga, perché molto viene spiegato, approfondito e vissuto in tutti gli episodi dell'anime, oltre a mostrare quella che immagino sia la conclusione dell'intera storia.
Non mi sento quindi di consigliare il manga, perché nonostante i disegni siano "pucciosi" e carini, non realizza quella dose di aspettativa che solitamente i mangaka propongono.
Insomma, non fa presa, ammettiamolo.


Se in futuro dovesse capitarci una figlia e se proprio amerà questo genere di cartoni, allora ci sbobineremo anche queste due centinaia di episodi...
Ok, forse toccherà solo a me, in quanto "quota rosa" di casa.
Ma prima dovrà mandare a memoria Creamy.

Le basi, almeno!

Nessun commento:

Posta un commento