venerdì 14 febbraio 2014

Jeeg robot d'acciaio

Jeeg robot d'acciaio è un famosissimo anime ideato da Go Nagai del 1975.
Il manga in due volumi è opera di Go Nagai (storia) e Tatsuya Yasuda (disegni).


Nel Giappone degli anni '70, dopo millenni, si è finalmente risvegliata la regina Himika, sovrana dell’impero Jamatai. L'obiettivo sopito per tutto quel tempo è quello di conquistare il mondo Giappone (solo?).
I generali di Himika uccidono il primo dei due archeologi che hanno scoperto la campana di bronzo, prova dell’esistenza dell’impero, mentre il professor Shiba viene ferito gravemente e il figlio Hiroshi ridotto in fin di vita.
Prima di morire, il professor Shiba riesce a donare al figlio ormai spacciato un corpo d’acciaio e la facoltà di trasformarsi nell’invincibile Jeeg. Uno volta ripresi i sensi, Hiroshi decide di combattere l’impero Jamatai, grazie anche all’aiuto della bella Miwa (pilota del Big Shooter, una navicella che spara gli altri componenti di Jeeg, cioè tutto il corpo) e, udite udite, quel mascellone del padre! (la cui coscienza-memoria-anima-pensiero è racchiusa in un mega computer).
Comincia così la dura lotta tra i generali sfigati della regina Himika e il genere umano rappresentato dal coraggioso Jeeg, il robot col perenne senso della fame [quel buco sullo stomaco che serve a lanciare lo "spin storm" (raggio protonico) non me la racconta giusta!].

Nonostante la trama sia la medesima, ci sono (come sempre) alcune differenze tra anime e manga:
- Hiroshi viene qui presentato come un vero e proprio androide, creato dal padre per affrontare la minaccia incombente, mentre nella serie tv appariva come un ragazzo invincibile ma con un corpo umano (anche se poi in realtà lo smanettamento al suo corpo c'è stato molto tempo prima!)
- la storia di Flora, la bellissima nemica di Hiroshi, viene qui omessa
- la fine è completamente diversa: mentre nell'anime abbiamo una conclusione, nel manga essa viene... rimandata!

Per chi volesse un ripassino, il sito del Dr. Manhattan non delude:
- primo episodio dell'anime
- ultimo episodio dell'anime
- i mostri Haniwa
Enjoy


Generalmente preferisco di gran lunga i manga dai quali viene tratta la serie, ma in questo caso ci troviamo con un'anime decisamente più completo della versione cartacea, anche se trovo più ragionate e funzionali alcune soluzioni di sceneggiatura di quest'ultima.

Consigliato?
Si, perché a Jeeg non si rifiuta niente, anche se in soli due volumetti la ripetizione ad infinitum dello schema tipico dell'episodio poteva essere evitato. Un pochino, eh...
^_^

Nessun commento:

Posta un commento