venerdì 21 novembre 2014

A's diary: il passeggino Bugaboo Buffalo

Uno degli obiettivi di Eri, da tempo immemore, e dopo attente, scrupolose e precise valutazioni, è sempre stato l'acquisto del famigerato passeggino Bugaboo Buffalo (detto come la voce fuori campo dei film di Fantozzi).

Abbiamo scelto di comprarlo direttamente dal loro sito (comprandolo dopo la nascita di Alessandro), avendo così modo di evitare i tempi di consegna in negozio e di avercelo consegnato accasa.

Nota importante per il seguito, il modulo online di acquisto prevedeva il campo note, così l'acquisto l'abbiamo fatto a (cog)nome di Eri, e nelle note c'erano le specifiche per consegnarlo al citofono.

Solito spasmodico refresh della pagina col tracking del vettore, il primo settembre viene inviato il pacco, e il 4 settembre ammattina arriva a Roma-Fiano Romano. Aspetta aspetta, arriva la sera che non viene consegnato.

Poco male, pensiamo, il giorno dopo oltretutto ero a casa, quindi nessun problema. La mattina dopo, venerdì, però, il pacco non risulta uscito dalla filiale. Allora chiamo, e scopro che... al corriere non risultava il cognome sul citofono, e quindi... avevano stoppato il pacco!

Va da sè che a Eri era già salito il mostro, non avere il passeggino fino a lunedì?!? Eresia!

...risultato... prendo e vado a Fiano con copia del documento di Eri, e mi incollo i 20 e più chili de scatolone... E' solo un collo? Sì, sì, mi assicura il ragazzetto al desk. Vista la mole, ho pensato che magari le tele e quelle due cose optional che avevamo preso le avessero incluse nella stessa scatola.

Ed ecco la sequenza di spacchettamento/montaggio:

rumore di taglierino

sfrush sfrush rumore e tutti i pezzi fuori

...allora, vediamo un po', ruote, struttura, altre ruote, mmh...
Quando è stato ad aprire il tutto, mancavano le parti in tela!!!

Può essere che fanno un invio parziale di una cosa che non puoi manco usare? Ricontrolliamo la mail dello shop online e niente, pare che per loro sia partito tutto.

Prendo il telefono e chiamo il lieto servizio clienti... a Bruxelles... la signorina l'impapocchia un po', alla fine dice che sicuramente per il lunedì dopo sarebbero partiti. Intanto le dico il recapito giusto, almeno il pacco 2 arriva senza sbattimenti.

E montiamo quel che possiamo.
Ruote e struttura portante, veramente solida!


Aperta la struttura, la prima volta e senza i pezzi ci abbiamo messo un po' a capire il verso.


clack, le ruote posteriori entrano con molta soddisfazione

le ruote davanti hanno un meccanismo che ne blocca la rotazione


via con il montaggio della culla


dentro la culla ci sta un "poster" di avvertimenti la cui frase più grande dice, in inglese, "bambini sono soffocati qui dentro", un benvenuto coi fiocchi insomma..


12-13 strisce di velcro dopo...


Ci arrangiamo per la copertura.. La struttura l'abbiamo... Allora prendo la fodera di un cuscino, e con un po' di spille da balia... tiro fuori questo:


Per una settimana è andata così... Alla fine abbiamo scoperto che la bugaboo aveva spedito tutto insieme, s'era incasinato il corriere!!

Ecco i restanti pezzi del puzzle:

Ci sono due coperture, quella estiva (va bene anche per il passeggino), che abbiamo provato, e quella invernale che stiamo usando ora.


Messa così funziona anche da zanzariera... Certo ce lo tumuli il regazzino...




Vista dal guidatore.

Questo è l'assetto attuale, tutto aperto...


in versione da passeggio...


E in versione bunker... E' comodo anche che il maniglione si può staccare da una sola parte e ruotare/girare, in modo da mettere il pupo comodamente.


out in the world!!


Thanks to nonni p.+ bisnonna

2 commenti: